Andrea Brunini a Gallipoli con i Thegiornalisti, un viaggio denso di emozioni

Andrea Brunini a Gallipoli con i Thegiornalisti, un viaggio denso di emozioni

LUCCA – Da Udine all’Austria fino poi a Gallipoli, procede il Green Energy Tour di Andrea Brunini e la sua band. Li abbiamo lasciati appena rientrati dall’esperienza live con Kee Marcello (leggi qui) e li abbiamo accompagnati nel viaggio in camper fino al Parco Gondar, dove venerdì sera hanno aperto con grande successo il concerto dei Thegiornalisti.

 
Ma veniamo a parlare di come è nata questa occasione. Lo scorso giugno Andrea ha organizzato, tramite il portale di Eppela, una crowdfunding per raccogliere i fondi necessari a promuovere il nuovo album in uscita ad autunno, “L’isola dei giocattoli difettosi”. Raggiunta la soglia dei 5000 euro, la band è stata inserita tra le nove selezionabili per aprire un concerto ad uno dei gruppi di maggior successo di questo momento.

 
Ed ecco il salto, il passaggio ad un palco enorme e ad un pubblico di alcune migliaia di persone. Tanta l’emozione, ma anche la preoccupazione di fare bene, di non compiere errori e di coinvolgere persone che sono lì per sentire altro, il desiderio di conquistare chi si trova là sotto ad ascoltare. Ma l’adrenalina spesso regala una carica di energia che dà quella spinta in più, quel motore di avviamento che ha reso la performance di Andrea Brunini, Giordano Bonuccelli, Matteo Consolati Casali e Filippo Bertolacci non solo un successo sul piano musicale, ma coinvolgente al punto giusto, facendo ballare le prime file e cantare i ritornelli ascoltati per la prima volta.

 
Dal brano che dà il nome all’album, “L’isola dei giocattoli difettosi”, al singolo appena uscito su youtube che porta il nome di una ragazza, “Giulia”, passando poi per “Gettami via”, “Cercami sarò lì” e “Vietato calpestare i sogni”. Quest’ultima quasi un monito, un motto da ripetersi costantemente, perché qualsiasi cosa accada, qualsiasi difficoltà si possa verificare, ciò che conta è rimanere se stessi e fedeli ai propri sogni, accettando quello che viene senza mai il rimpianto di non averci provato.

 
Un viaggio che è stato soprattutto l’avventura di un gruppo di amici che sta crescendo musicalmente insieme, pur nelle differenze e nei progetti personali in parallelo, fra contrasti d’opinione e divergenze, ma con anche tanto divertimento e passione per la musica, portando avanti tutto sempre sotto il cappello di un’amicizia vera.

 
Quindi sì ansia ed emozione per la performance musicale, ma anche scherzi, tuffi nel mare cristallino della Puglia, partite a Magic e tante risate, come è giusto che sia in un contesto in cui si è prima di tutto persone che condividono insieme qualcosa di bello e la gioia del viverlo insieme, in un viaggio in camper che ricorda i tour-bus che si vedono nei film, dove l’incastro tra bagagli, strumenti e persone diventa una battaglia a Tetris in cui non si esce sempre vincitori.

 

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online