Al via domani la mostra del viareggino Iacopo Giannini

Al via domani la mostra del viareggino Iacopo Giannini

VIAREGGIO – Si intitola “La Tonnara di Favignana, Luoghi, Persone e Tradizioni” la nuova mostra personale del fotografo viareggino Iacopo Giannini, che si inaugurerà domani 1 Dicembre all’interno del museo della Marineria “Alberto Gianni” di Viareggio.
La mostra, che si compone di 30 fotografie in bianco e nero, è un racconto per immagini di quello che rappresenta il fulcro di un isola caratterizzata dal legame che i suoi abitanti hanno con il mare e la pesca.

 

Nel profondo sud italiano, c’è un pugno di terra, circondato dalle acque del Mediterraneo e baciato dal Favonio: il suo nome è Favignana, una splendida isola nell’arcipelago delle Egadi depositaria di una tradizione di pesca plurisecolare e in cui la vita dei suoi abitanti-pescatori è da sempre scandita dai ritmi del mare. La pesca del tonno e la sua lavorazione hanno rappresentato per oltre 500 anni la fonte primaria di sostentamento dei suoi abitanti e ne hanno condizionato con i suoi ritmi il vissuto quotidiano. Centro di questa attività collettiva è stato dall’inizio dell’Ottocento lo stabilimento Florio che si è per questo, a poco a poco, guadagnato un posto centrale nella vita dell’isola ed è divenuto così, una parte fondamentale della sua storia millenaria.

 

Nel periodo che va da Maggio a Giugno sull’Isola si svolge, dopo una preparazione che dura tutto l’anno, quella che è chiamata “La Mattanza”. Per un turista che aveva visitato le Egadi in anni passati avrebbe potuto considerare la mattanza una pratica di pesca barbara o un mero evento folcloristico svuotato ormai di significato. In realtà dietro questa pratica, oggi ormai quasi estinta, si nascondevano dei forti contenuti storici, sociali e culturali non solo economici. La tonnara rappresenta infatti la primitiva lotta dell’uomo per la sopravvivenza, lotta che non ha nulla di spettacolare o folcloristico, ma che è il duro lavoro di uomini che al ritmo dei canti – le cosidd

 

ette cialome – si muovono all’unisono con la sola forza delle proprie braccia, per la sopravvivenza.
E’ questo che il fotografo Viareggino esprime negli scatti in mostra, un reportage su quelli che erano i luoghi storici della filiera della lavorazione del tonno e dei loro vecchi pescatori, dove nei volti si vedono i segni del mare, del sale, del sole e del duro lavoro.Durante l’inaugurazione, oltre che alla mostra fotografica, l’utente potrà assistere ad un video mapping sulla facciata del museo stesso, della durata di 18 minuti che ripercorre la tradizione della pesca del caratterizza l’isola di Favignana, dagli anni 30 fino agli anni 2000.

 

Iacopo Giannini, classe 1977, è un fotografo freelance Italiano, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti a carattere nazionale ed internazionale, i propri lavori fotografici sono pubblicati regolarmente sui maggiori quotidiani e settimanali sia Nazionali che Esteri.
La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal 1 al 27 di Dicembre e visitabile presso il “Museo della Marineria Alberto Gianni” in via della Peschiera a Viareggio dalle 15:30 alle 19:30, con giorni di chiusura il lunedì ed il martedì.

 

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online