Addio bivacchi all’isola ecologica del Carmine: arrivano le inferriate

Addio bivacchi all’isola ecologica del Carmine: arrivano le inferriate

LUCCA – Detto, fatto. Il Comune di Lucca aveva assicurato che avrebbe risolto il problema dell’isola ecologica dietro al Mercato del Carmine e che avrebbe messo in atto degli interventi che avrebbero disincentivato coloro che abitualmente frequentavano la zona, che si prestava bene al bivacco di persone senza fissa dimora.

 

cof

Fin da subito si era parlato di una sorta di ‘cancellata’ o ‘inferriate’ che avrebbero disincentivato il bivacco. Un qualcosa che non aveva mancato di suscitare alcune perplessità sulla realizzazione e funzionalità, sebbene tutti fossero d’accordo che qualcosa doveva essere fatto.

 

Il luogo parzialmente isolato, la posizione e la stessa conformazione, infatti, avevano fatto eleggere l’isola ecologica come ritrovo per persone ‘sbandate’ che difficilmente un semplice servizio di pattugliamento avrebbe potuto allontanare, ma che comunque avevano in più di un’occasione creato problemi agli utenti dell’isola ecologica.

 

sdr

Ecco, il problema sembra risolversi egregiamente: da ieri mattina, infatti, sono iniziati i lavori di installazione dell’opera. Si tratta di un’elegante inferriata in ferro battuto che si abbina perfettamente con l’architettura della zona, senza creare alcun tipo di choc visivo – bisogna pur ricordare che siamo sotto la Torre Guinigi – e che, al tempo stesso, sembra destinato, con la sua altezza di circa un metro, a risolvere il problema-bivacco indesiderato.

 

I lavori sembrano destinati a concludersi in maniera molto celere e pare che questa possa realmente diventare la soluzione più funzionale a un annoso problema per la zona del Carmine.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online