A Forte dei Marmi verso la conclusione del progetto “Gli Orti della Gente di Mare”

A Forte dei Marmi verso la conclusione del progetto “Gli Orti della Gente di Mare”

FORTE DEI MARMI – Dopo l’approvazione del progetto esecutivo, riferito all’iniziativa regionale “Centomila Orti in Toscana”, da parte del consiglio comunale, l’Amministrazione ha indetto un avviso pubblico, rivolto ad associazioni, per la gestione del complesso di orti denominato “Gli Orti della Gente di Mare”, da realizzare all’interno di un terreno di proprietà comunale di circa 1.800 mq, individuato in via Gente di Mare angolo via Donati.
L’iniziativa è finalizzata alla coltivazione di terreni, organizzati come orti urbani, destinati a cittadini residenti di ogni età (soprattutto giovani), centri di aggregazione e scambio culturale, visitatori occasionali e studenti. Toccherà all’associazione aggiudicataria del servizio gestire le fasi dell’avviso pubblico e della selezione di 16 ortisti, a cui saranno destinati 50 mq a testa per la coltivazione.

 
<<Sono davverso soddisfatto – afferma l’assessore Enrico Ghisellidi essere arrivati alla conclusione del progetto che coinvolgerà direttamente i nostri cittadini che potranno diventare piccoli produttori agricoli, naturalmente per autoconsumo. La filosofia di gestione degli orti sarà orientata sui principi dell’agricoltura biologica. Il centro sarà anche un luogo di coinvolgimento per i ragazzi delle scuole, che potranno partecipare ad attività didattiche e di aggregazione e acquisire i rudimenti dell’agricoltura e della coltivazione. Non solo, la struttura sarà accessibile al pubblico che giornalmente potrà visitare l’orto e aderire ad attività formative. Una particolare attenzione sarà indirizzata alle attività rivolte ai soggetti portatori di handicap che potranno muoversi nella struttura grazie a percorsi adeguati e in sicurezza>>.

 
L’avviso pubblico, presente sul sito del Comune, con scadenza 31 gennaio 2018, determinerà l’assegnazione della gestione dell’intero complesso di orti ad un’associazione caratterizzata dalla predominanza di una componente giovanile (sotto i 40 anni di età), che abbia al suo attivo un curriculum con esperienze similari in campo agro-alimentare, sia dal punto di vista gestionale che formativo ad ampio raggio. Sarà possibile effettuare un sopralluogo da parte delle associazioni interessate il 9 gennaio, previo appuntamento. Il terreno verrà assegnato in gestione all’associazione prescelta mediante una convenzione di comodato d’uso gratuito per una durata nel tempo non inferiore al mandato legislativo della Giunta Comunale, con l’impegno di svolgervi tutte le attività previste dall’apposito disciplinare di gestione secondo il modello approvato dalla Regione Toscana (come ad esempio, tenere rapporti con l’Istituto Comprensivo e l’Assessorato alla Pubblica Istruzione, con l’obiettivo di condividere tutte le attività formative indirizzate ai ragazzi relative alle conoscenze in campo agro-alimentare, eco-ambientale e sociale), A fronte delle attività di gestione e coordinamento previste, tra cui gestire le fasi dell’avviso pubblico e di selezione degli ortisti, il Comune riconoscerà all’Associazione un contributo pari a 6.000 euro l’anno, in modo che la fruizione della struttura da parte dei gestori risulti di fatto completamente gratuita.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter