Si gira il video con guest star del brano scritto a 120 mani dai bambini delle quinte di Capannori e Acronimo Costanzo

Si gira il video con guest star del brano scritto a 120 mani dai bambini delle quinte di Capannori e Acronimo Costanzo

CAPANNORI – Acronimo Costanzo aveva fatto un appello alle istituzioni per realizzare un piccolo progetto musicale raccontandolo in un articolo di poco tempo fa (leggi l’intervista), oggi vi possiamo comunicare che il supporto tecnico e finanziario è arrivato e che il videoclip del brano, ancora top secret, creato con i ragazzini della scuola primaria di Capannori è stato girato proprio ieri. La sorpresa relativa ad una guest star presente nel video sarà svelata a settembre con l’uscita del brano stesso.

Antonio, in arte Acronimo, Costanzo è un giovane cantautore napoletano, lucchese d’adozione, musicista, insegnante, universitario, che realizza dischi di livello e lavora appunto come dicevamo in un progetto musicale per le scuole che lo ha portato insieme ai bambini delle classi quinte delle primarie di Capannori a scrivere e comporre un brano insieme a loro.

Solo qualche anno fa Antonio ha vinto il Summer Giovani, recentemente si è esibito sul palco del Summer Festival, ma anche in Cortile degli Svizzeri per i festeggiamenti del 25 Aprile, concerti a Capannori e molto altro, ma le più grandi soddisfazioni sono proprio quelle che sta avendo con i ragazzini delle scuole primarie con i quali segue i laboratori musicali.

Il progetto del videoclip è stato ideato con i bambini della quinta di Capannori, con loro è nato un brano: chi suonava uno strumento, chi un altro, chi ha creato l’intro, il testo… tanto che è nata una canzone vera e propria. Proprio dai ragazzi è creciuta forte l’idea di fare il videoclip e finalmente dopo settimane di incontri e tante idee è arrivato il patrocinio del Comune di Capannori, con un certo sostegno per la realizzazione del video, appoggiato da un piccolo autofinanziamento, l’etichetta di Antonio Suono Libero Music e da alcuni sponsor. Il brano si intitola “Il coccodrillo, il pescecane e il burattino”, è una storia avvincente scritta dai bambini aiutati dal cantautore Acronimo Costanzo. Considerando che gli autori sono gli alunni di tre classi da 20, si può dire che la canzone è stata scritta a 120 mani! A breve l’ascolto e il videoclip, intanto si passa al montaggio.

Per saperne di più è possibile seguire la pagina ufficiale su Facebook di Acronimo Costanzo e il sito www.acronimocostanzo.com e dell’etichetta Suono Libero Music.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Cerchiamo programmatori Abstraqt
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online
Programmatore Abstraqt

Twitter