Toscana, Mallegni: si alla fusioni comuni, Pd ci ripensa in nome del tesoretto

PIETRASANTA – “Felice che il Partito Democratico si sia finalmente reso conto che la fusione dei comuni non è più una scelta rimandabile. Peccato che sia in nome del tesoretto e che sia dopo essersi resi conto, in largo ritardo, che l’unico modo per compensare i tagli del governo centrale ed liberare risorse da investire sul territorio sia quello dell’accorpamento”. E’ il commento di Massimo Mallegni, Vice Coordinatore di Forza Italia e Sindaco di Pietrasanta al termine dell’incontro dell’Unione dei Comuni della Versilia. Mallegni è un fermo sostenitore degli accorpamenti: già nel suo precedente mandato, quello tra il 2005-2010, aveva tentato invano la strada dell’unione. Sulla sua pagina Facebook scrive: “Il Pd scopre che è la soluzione. Dopo anni di nostro lavoro, in cui il Partito Democratico è sempre stato contrario, oggi ha cambiato idea. Sono felice”. L’apertura del Pd regionale all’accorpamento trova la sponda di Forza Italia che ora chiede di trovare il coraggio per votarla ed accantonare i campanilismi: “Forza Italia – spiega ancora – appoggia la strada delle fusioni. E’ l’ordine dei giorni in tutti i comuni della regione”. A partire dalla “sua” Versilia e dal comune dove è stato eletto poco più di tre mesi fa: “La fusione tra i comuni di Seravezza, Forte dei Marmi, Stazzema e Pietrasanta deve avvenire il più presto”. Sul tavolo dell’Unione dei Comuni della Versilia la proposta è arrivata tre anni fa. “Vediamo chi la vota…”.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online

Twitter