Le opere di Fra Bartolomeo tornano esposte a Villa Guinigi

LUCCA, 23 aprile – Otto anni di restauri, in parte aiutati e spinti anche dal fortuito intervento degli Uffizi, e finalmente le tele di Fra’ Bartolomeo possono tornare al loro legittimo posto, nel Museo Nazionale di Villa Guinigi.

“L’Eterno con le Sante Maddalena e Caterina in estasi” e “la Madonna della Misericordia”, un tempo alloggiate nella chiesa di San Romano, sono state da sempre a Lucca. Un legame stretto a doppio filo già da Elisa Baciocchi, prima, e da Maria Luisa di Borbone dopo, che si imposero per custodirle in città e non cederle mai, mantenendo inalterato il fascino che i dipinti hanno da sempre suscitato rendendo San Romano meta di veri e propri pellegrinaggi.

I restauri sono stati curati da Maddalena Lazzareschi, Lucia Ricciarelli, Luigi Colombini e Ilaria Nardini della ditta Lo Studiolo di Lucca a seguito di una indagine di Thierry Radalet.

Il dipinto “La Madonna della Misericordia” è stato restaurato anche grazie al prestito per la mostra “Puro, semplice e naturale nell’arta a Firenze tra Cinquecento e Seicento”. Allestita agli Uffizi nel 2014 l’occasione ha consentito di concludere i lavori di recupero.

La collaborazione tra la Fondazione Cassa di Rispamio di Lucca e Claudio Giulli, studio della Scuola Normale Superiore di Pisa, ha permesso inoltre la pubblicazione del catalogo dove sono raccolti i risultati delle ricerche svolte sulle tele e i brani che Patrizia Hartman ha interpretato durante la presentazione dei dipinti. 

Sara Berchiolli
@saraberchiolli

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking