Lucca, trauma cranico e fronte tagliata per una rissa al bar. Denunciato l’aggressore, riconosciuto da un tatuaggio

LUCCA, 8 marzo – Prende a pugni il cliente di un locale e rimedia una denuncia per lesioni aggravate. I fatti risalgono allo scorso novembre, protagonisti due uomini: l’aggressore, A.P. lucchese di 34 anni e la vittima del pestaggio, un 24enne di Viareggio.

I due si trovavano all’interno di un bar della prima periferia di Lucca quando il 34enne, non nuovo ad aggressioni del genere e già in passato arrestato per aggressioni a sfondo politico e razzista, ha iniziato a discutere con il viareggino che era nel locale insieme ad alcuni amici. Dalle parole si è passati presto ai fatti e il lucchese ha colpito al volto il rivale procurandogli un trauma cranico e una ferita da taglio alla fronte, che in un primo momento sembrava causata da un piccolo coltello. Il giovane torna a casa ma è costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale Versilia dove viene refertato e giudicato guaribile in 15 giorni.

Il ragazzo decide poi di sporgere denuncia in questura e, pur non conoscendo il nome del suo aggressore, lo descrive minuziosamente senza omettere i particolari di un tatuaggio che il 34enne sfoggia su un braccio, cosa che mette subito gli uomini della Squadra Mobile sulle sue tracce: convocato in Questura, l’uomo ammette le sue responsabilità ma nega di aver colpito il viareggino con un coltello addossando la causa della ferita a degli anelli che indossava al momento della rissa.

6 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

6 Commenti

  • mau
    15 marzo 2013, 19:51

    ma chi sara’ mai? ..complimenti a chi ha fatto le indagini…molto svegli…

    RISPONDI
  • gigs
    15 marzo 2013, 17:21

    A.P. vediamo mmmm chi sarà? A.P. vediamo mmmm chi sarà? A.P. vediamo mmmm chi sarà? A.P. vediamo mmmm chi sarà?
    A.P. vediamo mmmm chi sarà? A.P. vediamo mmmm chi sarà?

    RISPONDI
  • agata
    11 marzo 2013, 16:18

    Concordo con Raimondo
    come è possibile che la città sia ancora in ‘ostaggio’ di questo personaggio? E’ vergognoso che le autorità(?) tollerino episodi che ormai non possono più definirsi sporadici!

    RISPONDI
  • luca
    9 marzo 2013, 20:03

    giorgio
    le notizie andrebbero lette bene prima di commentare
    “l’uomo ammette le sue responsabilità”…
    l’indagato ammette le sue responsabilità e tu le metti in dubbio
    boh

    RISPONDI
  • giorgio
    8 marzo 2013, 16:42

    chissa come sarà andata,denunciato non vuol dire colpevole o si è garantisti solo per alcuni o certe categorie.chissa chissa

    RISPONDI
  • raimondo
    8 marzo 2013, 15:05

    A.P.? ma chi sarà? immagino che questa gente provi una grande soddisfazione a comparire sul giornale, una sorta di gratificazione che aumenta l’alone di “notorietà”.
    ennesima dimostrazione di come la giustizia, in questo paese, funzioni veramente poco.

    RISPONDI
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online

Twitter