Dispersi in Russia: Respighi spiega come avviene il ritrovamento e la riconsegna dei piastrini

Dispersi in Russia: Respighi spiega come avviene il ritrovamento e la riconsegna dei piastrini

MILANO, 20 febbraio – Dopo la pubblicazione di “Una piastrina per ricordare”, continuano, incessanti, ad arrivarci richieste di parenti di dispersi nella campagna di Russia. Alcuni giorni fa vi abbiamo raccontato, attraverso la viva voce di Antonio Respighi, come è avvenuto il ritrovamento dei piastrini (questo il termine tecnico, ndr). Oggi, come promesso, ci faremo raccontare cosa è successo e cosa succede dopo il ritrovamento di questi ultimi.

“Rientrati in Italia ci siamo subito messi al lavoro. Per prima cosa abbiamo dovuto pulirli con vari metodi artigianali facendo molta attenzione perché alcuni piastrini erano in condizioni pietose e quindi abbiamo pure dovuto in parte “ricostruirli”. Poi abbiamo raccolto tutte le informazioni che vi erano scritte ma nella maggior parte dei casi le parole erano rovinate dal tempo, spesso mancano lettere o ci sono crepe in prossimità di nomi o informazioni fondamentali al riconoscimento della persona. A causa di questi problemi dobbiamo iniziare a fare ipotesi e ricerche che mia moglie svolge in rete. Si buon capire però, per esempio che se si tratta di un cognome molto diffuso  il ritrovamento dei dati è molto complicato. Individuata la persona il piastrino viene catalogato, messo in una bustina di plastica con una scheda su cui sono riportati fedelmente tutti i dati e inserito in un raccoglitore in ordine alfabetico.”

Riconosciuta la persona lei fa una cosa particolare: non la consegna direttamente ai parenti, ma al sindaco…
“Si, io sono stato sindaco per alcuni anni e quindi ci tengo a muovermi in una maniera istituzionale perché voglio che la riconsegna sia un momento di incontro e conoscenza. Deve essere un messaggio per la comunità.Questi ragazzi sono stati mandati a morire in pompa magna e devono tornare con i dovuti onori. Il sindaco deve coinvolgere gli studenti a cui spesso faccio leggere le lettere che i soldati scrivevano dal fronte. Inoltre richiedo espressamente che il piastrino non sia consegnato in un cofanetto, seppur elegante, perché quello verrà chiuso in un cassetto e dimenticato; il piastrino deve essere incorniciato e con una spiegazione così che tra 20 anni uno sappia di cosa si tratta e ricordi. Abbiamo fatto più di 150 riconsegne e a tutte c’è la stessa emozione. È tornato a casa dicono i parenti.”

La sua missione sembrerebbe finita qui, ma…
“Si sembrerebbe ma non è così:io mi faccio consegnare dai parenti fotografie, lettere, gli faccio scrivere una breve biografia che poi andrà nel mio archivio”.

Conserva tutto Respighi. Cerca ogni frammento di ricordo per cercare di salvarlo. Non solo i dati fondamentali ma anche i particolari, le reazioni e le emozioni, le passioni di quei ragazzi andati a morire nel freddo nelle lande russe.  Ma anche quelle dei loro parenti, delle madri sopratutto: c’è chi dopo aver saputo “la notizia” non ha mangiato per 8 giorni, chi andava tutte le sere al treno nella speranza di vederlo arrivare, chi ha lasciato la porta aperta (estate e inverno) e chi si è vestita, per sempre, di nero.

“Per il momento tutte queste storie le archivio ma poi, in futuro, vorrei farvi un lavoro…forse un libro…”

C’è un altra parte importante del suo lavoro. Ce la può illustrare?
“Si invio in Russia i frutti del mio lavoro così sono riuscito ad avere altre piastrine. Si sono fidati di me la prima volta anche perché sul camper su cui viaggiavo c’era il simbolo dell’Associazione Nazionale Alpini. In Russia vi è un commercio sulle reliquie di guerre ma io dico vendete gli oggetti anonimi non i piastrini, andate a vendere sulla Piazza Rossa le baionette ma i piastrini dateli a me perché sono l’unica cosa che può tornare ai parenti. Anche loro si sono molto emozionati e mi sono arrivate, sempre dalla Russia, altre lettere di persone in possesso di piastrini che me li vogliono consegnare. Ora, inoltre, incominciano a arrivarmi anche dall’Italia”.

Signor Respighi, in questi giorni le passeremo tutte le richieste che abbiamo ricevuto dai nostri lettori e continueremo a mandarle quelle che ci arriveranno, ma lei nel frattempo cosa può dire alla comunità de LoSchermo.it?
“I dispersi sono migliaia e le piastrine che ho pochissime, quindi le possibilità che i loro parenti siano tra quelle per ora in mio possesso sono pochissime (questo non impedisce che lo siano per le altre che mi arriveranno), però ho iniziato a proporre una cosa a costoro: datemi anche le vostre informazioni spesso lo dico ai nipoti perché le mogli, i figli dei soldati dispersi sono vecchi e spesso sanno poco del loro caro allora io cerco di ricostruire attraverso le poche informazioni in mio possesso la storia di questo personaggio dove ha combattuto, dove è stato, in quale reggimento era inquadrato, dove si hanno ultime sue notizie. Anche questo può essere un modo per farlo ‘tornare a casa'”.

Leggi anche: “Una piastrina per ricordare” e “Italiani dispersi sul fronte russo, segnalati a Respighi gli appelli dei lettori de LoSchermo.it”

147 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

147 Commenti

  • mirca
    20 marzo 2017, 18:21

    buonasera
    io sto cercando informazioni più possibile di mio zio Trollesi Guido nato 11-09-1923, che sarebbe il fratello di mia madre che vorrebbe andare sul posto per portare un fiore ,sono riuscita ad avere il foglio matricolare , dice partito per la Grecia imbarcato a Brindisi e sbarcato a Patrasso Grecia da li partito per l’isola di Rodi (igeo) e li fatto prigioniero l’08-09-1943 morto a Reni il 15-07-1945 e sepolto nel campo stesso. Voi sapete se per caso hanno coperto fosse comuni in quella zona ?
    ringrazio per tutto il lavoro che avete fatto !!! e che fate . Mirca

    RISPONDI
  • Jacopo De Marte
    1 marzo 2017, 10:39

    Buon Giorno,

    sono alla ricerca di informazioni su un mio pro zio, tale Francesco De Marte, nato a Rende nel 1921 e partito per la Russia con l’82° Reggimento Fanteria Torino.

    Qualche informazione sono già riuscito ad averla, risulta deceduto (date discordanti fra Unirr e Ministero) nel campo di prigionia di Tiomnikov fra la fine del 1942 e gli inizi del 1943. A questo punto credo sia stato sepolto in una delle fosse comuni del campo, ragion per cui sono più che certo che il suo piastrino sia stato "conservato" nel campo o che lo avessero seppellito con tutto il piastrino ancora indosso.
    Mi chiedo dunque se fosse possibile recuperarlo in qualche modo o se fra quei pochi in vostro possesso è presente quello del mio pro zio?

    Grazie Mille di tutto, ammirevole il vostro interessamento e mi piacerebbe unirmi a voi la prossima volta che dovrete (o vorrete) tornare in quelle terre per cercare di dare un po di luce a quel periodo sicuramente scurissimo della nostra storia di Italiani.

    Jacopo De Marte

    RISPONDI
  • Enia Accettura
    1 marzo 2017, 00:37

    Buonasera sign.Respigni tempo fa le ho scritto due righi riguardante la ricerca di mio cugino Accettura Giuseppe soldato di Armir 53 Sforzesca, disperso in Russia, per UNIRR il30 11 42, per MIn.difesa il 31 12 42 ,Se lei dovesse rispondermi mi contatta tramite Mail o in questa pagina. Distinti saluti.

    RISPONDI
  • RENZO CAODURO
    17 novembre 2016, 21:17

    Salve,sto cercando notizie di mio zio Tessari Bernardo nato il 01/11/1918 a Montecchio Maggiore (VI) e dichiarato disperso in Russia faceva parte della Divisione TORINO 82°Reggimento Fanteria.Se trovate qualche cosa non esitate a contattarmi,vi ringrazio per la vostra gentilezza.

    RISPONDI
  • Antonio Murolo
    15 novembre 2016, 02:27

    Sono alla ricerca di notizie, forse riportate su diario da qualche reduce,
    su mio zio C.le Murolo Michele 6 RGT bersaglieri nato a Napoli il 4.07.1918 e morto a Volgograd il 30.4.1943. Quando fu fatto prigioniero?
    Mio padre é morto con il desiderio di avere notizie, convinto che fosse disperso e forse vivente in Russia. Grazie

    RISPONDI
  • FRANCESCO VILLANI
    11 novembre 2016, 15:22

    buonasera,
    da diversi anni sono alla ricerca di notizie riguardo mio zio Emilio Petrungaro, nato a Fiumefreddo Bruzio classe 1917, soldato del 54° rgt – divisione Sforzesca, disperso in Russia presumibilmente il 25/01/1943.
    Vi prego di non esitare a fornirmi eventuali notizie. Grazie

    RISPONDI
  • Vincenzo Trotta
    1 novembre 2016, 13:43

    Salve
    Gradirei avere notizie di mio zio Sganga Edmondo (Eduardo) nato a Lattarico (Cs) il 19/04/1922 morto in russia il 14/12/1942. Non esitate a contattarmi se avete qualsiasi notizia.

    RISPONDI
  • Lombardini Federico
    10 ottobre 2016, 22:13

    Buona sera,sto cercando uno zio di mia madre disperso in russia,82 reggimento fanteria Torino.Il nome è Tacchini Battista,non ha risposto all’appello il giorno 22/10/42.Se avete notizie ve ne sarei grato

    RISPONDI
  • Alfonso Massa
    3 ottobre 2016, 12:56

    Salve, sono il nipote del ten Francesco Draisci disperso in Russia nell’inverno 1942-1943, 54° Reggimento Fanteria Sforzesca. Se gentilmente ritrovate il suo piastrino non esitate a contattatemi via email : alfonso.massa@nulllibero.it

    RISPONDI
  • giacomo chierico
    25 settembre 2016, 19:10

    Salve, sono nipote di elio chierico disperso in Russia nel 1943, divisione torino. 3 reggimento artiglieria di corpo d’armata 32 gruppo. Se gentilmente ritrovate il suo piastrino, contattatemi al email : giacomoealicelove@nullgmail.com oppure su facebook: giacomo chierico

    RISPONDI
  • Cavalieri Barbara
    21 settembre 2016, 20:43

    Buongiorno, mi chiamo Barbara, sto cercando la piastrina del fratello di mio nonno disperso a Nikolajewka il 24 gennaio 1943. Il suo nome era Aldo Bianchi nato a Salsomaggiore (PR) il 6 maggio 1920 da Giuseppe Bianchi e Tedeschi Quirina arruolato come alpino nella 2 Divisione Tridentina. Spero tanto mi possiate dare notizie in merito e ringrazio. Cordiali saluti. Cavalieri Barbara

    RISPONDI
  • Tiziana Librizzi
    12 agosto 2016, 13:15

    Gentili signori. Sono la nipote del disperso CONSIGLIO Alfonso nato a Cammarata (AG) il 14/10/1914 Fante dell’ 81 Reggimento Fanteria deceduto il 17/01/1943.
    Se c’è qualche notizia, ve ne sarò grata, grazie.

    RISPONDI
  • Luigi
    6 agosto 2016, 03:48

    Chissà mai se troverò mai mio prozio Tiziani Vittorio nato a Lamon il 06/03/1911 è deceduto il 19/12/1942. Disperso in Russia

    RISPONDI
  • Tino lamonica
    25 luglio 2016, 23:32

    Salve, chiedo gentilmente notizie di un fratello di mio nonno, di nome Mirenda Vincenzo, nato a Piraino e fante del 90mo Reggimento Fanteria, considerato disperso ma con probabile data di decesso 07/12/1942 in località non nota, sul fronte russo. Infinite grazie comunque.
    Cordiali Saluti

    RISPONDI
  • Marianna Pirazzi
    11 luglio 2016, 21:48

    GEntilissimo Sig. Respighi, anzitutto un sincero ringraziamento per il lavoro che sta facendo, cercando di dare una casa a chi è mancato solo, disperato e lontano dai suoi cari. Le chiedo gentilmente di potermi far sapere, qualora avesse notizie del mio prozio Sergente Maggiore Pirazzi Giuseppe Pietro, Alpino, Battaglione Sciatori Cervino. Nato a Nebbiuno il 22-12-1915 e probabilmente mancato il 19/01/1943. La ringrazio infinitamente. Marianna Pirazzi

    RISPONDI
  • Francesco Panichi
    21 maggio 2016, 10:36

    Scusate, ovviamente il decesso di Dino Corsi non 2012 ma 19 Dicembre 1942……grazie

    RISPONDI
  • Francesco Panichi
    20 maggio 2016, 23:14

    Se fosse mai possibile trovare qualcosa su Dino Corsi di Siena nato il 23 Ottobre 1908 la morte risalirebbe al 19 Dicembre 2012 comunicata il 23 Febbraio 1943….nell’elenco caduti e dispersi risulterebbe assegnato al XLI Battaglione Armi Accompagnamento del Gruppo Battaglioni Scrivia, che era schierato nel settore della Divisione Ravenna (II Corpo d’Armata) il Gruppo Battaglioni Valle Scrivia , insieme al Gruppo battaglioni leonessa, costituiva il raggruppamento CC.NN “23 Marzo”. Grazie per l’impegno e il rispetto per i nostri ragazzi caduti nell’inferno russo…….

    RISPONDI
  • Baldassari Emilio
    17 maggio 2016, 00:50

    Sono Baldassari Emilio nipote e omonimo di mio nonno paterno disperso in Russia Baldassari Emilio penso appartenesse alla divisione Cosseria era nato nel 1913 a Chiavari di più non so se avesse qualche notizia sarei contento
    Cordiali saluti

    RISPONDI
  • daniela
    15 maggio 2016, 16:14

    Buongiorno e grazie per il lavoro che sta svolgendo. Sono nipote di Pellizzari Giuseppe, Caporale del 53° fanteria,nato a Rive D’Arcano in provincia di Udine , che risulta disperso il 25-1-1943. Vorrei tanto poter avere qualche notizia su di lui: mia mamma , sua sorella minore , me ne parlava spesso con affetto e ammirazione e mi raccontava di quanto grande fosse il dolore di mia nonna nel non avere avuto più sue notizie. La ringrazio ancora infinitamente

    RISPONDI
  • Sara
    7 maggio 2016, 15:49

    Sono alla ricerca di notizie di mio prozio Castiglioni Cesare disperso nel dicembre 42 al fronte russo

    RISPONDI
  • Micaela Tomalino
    8 aprile 2016, 12:01

    Gent.ma redazioni,
    Sto cercando notizie di mio zio LUIGI LANATA di GENOVA, a quello che so artigliere nella brigata julia, 4 reggimento artiglieria alpina, data di nascita 20/3/1921.
    Sul sito del governo risulta data di morte 31/01/43 luogo di decesso/sepoltura sconosciuto.
    L’ultima volta che è stato visto vivo ( da un commilitone che è riuscito a tornare a casa) era in un città di nome Nikolayew (o qualcosa di simile).
    Grazie a tutti per qualunque informazione possiate darmi.

    RISPONDI
  • enia Accettura
    3 marzo 2016, 03:13

    gentilissimo sig respighi cerco notizie di mio cugino Accettura Giuseppe nato a Rotondella il 25 10 22 e assegnato al 53 regg fant sforzesca partito per il fronte Russo nel giugno del 42 Mortaista disperso il 30 11 42 e successivamente dichiarato morto .distinti saluti.

    RISPONDI
  • calogero
    4 febbraio 2016, 21:26

    sono nipote di CUSUMANO Vincenzo
    nato a Mussomeli (CL) Sicilia il 14/08/1921
    appartenente al 2^ BTG. mortai della Divisione Sforzesca e partecipante alla ritirata del Don
    se qualcuno può darmene notizie capirete bene cosa significa per noi discendenti Grazie

    RISPONDI
  • Martin Zvanut
    27 gennaio 2016, 21:18

    Sto cercando per GIOVANNI ZVANUT nato nel 1921 a San Vito di Vipacco (Slovenia, Jugoslavia) e partito con il 3 BTG. MORTAI di armata Ravenna. Disperso 19/12/1942, fiume Don.

    RISPONDI
  • gianfranco iori
    23 gennaio 2016, 00:49

    salve io devo una parte del mio nome a un mio lontano parente disperso in russia purtroppo tutti quelli che sapevano del disperso non ci sono piu’ io so soltanto qualche storia raccontata da bambino e il nome Iori Franco credo fosse un graduato cordiali saluti gianfranco.

    RISPONDI
  • Lino Taietta
    21 dicembre 2015, 22:46

    Gentili signori. Sono il nipote del disperso SCREMIN ANTONIO 15-03-1922 nato a ZEVIO VR Fante 81 RGT. FTR. 30-11-1942 LOCALITA’ NON NOTA, era fratello di mia mamma Maria Scremin.
    Se c’è qualche notizia, ve ne sarò grato, grazie.

    RISPONDI
  • Giuseppe Meddi
    26 novembre 2015, 14:05

    Sono il nipote del caporale Meddi Annito, 82esimo Reggimento fanteria disperso nel campo di prigionia 58 di tiomnikov ,dal sito del ministero risulta morto il 15 luglio 1943.Qualcuno può′ aiutarmi a trovare altre notizie? Grazie di cuore

    RISPONDI
  • MORALE MASSIMO
    20 ottobre 2015, 11:37

    vorrei sapere quanti del 81° reggimento fanteria torino tornarono dal fronte russo

    RISPONDI
  • MORALE MASSIMO
    20 ottobre 2015, 11:34

    VORREI NOTIZIE SU MIO ZIO MORALE FRANCESCO NATO AD AVOLA (SR) IL 17.1.1914 SERGENTE MAGG. DIVISIONE TORINO DEL 81° REGGIMENTO FANTERIA DISPERSO FRONTE RUSSO II G.M. –
    ULTIMA DATA NOTA 9.12.1942. GRAZIE PER QUEL CHE POTETE FARE

    RISPONDI
  • Carmela Picciano
    18 ottobre 2015, 02:30

    cerco mio zio Giovanni picciano nato a busso il 12-5-16 disperso in russia il 17-12-42

    RISPONDI
  • carmela picciano
    20 agosto 2015, 23:37

    vorrei sapere di più sul 82° reggimento torino quanti tornarono grazie.

    RISPONDI
  • ivano Repetti
    30 luglio 2015, 19:17

    Gent.mo,
    la contatto per chiedervi se e’ ancora ativo qyesta sezione sulla raccolta dati dei dispersi in Russia.
    grazie
    Distinti saluti
    Ivano

    RISPONDI
  • Giuseppe Esposito
    13 luglio 2015, 20:41

    Sono il figlio di Esposito Nicola, disperso durante la campagna di Russia, vorrei qualche notizia su di lui, le informazioni che posseggo sono dall’Onorcaduti:
    ESPOSITO Nicola nato il 12/07/1914 a FILANDARI (VV) della 3^ Divisione Celere P.A.D.A.-3°REGGIMENTO Bersaglieri, 10° Battaglione. Dal verbale di irreperibilità “in occasione del combattimento del 19 dicembre del 1942 in Konowaloff (ansa del Don) in Russia, scomparve”. Se potete darmi altri uffici a cui chiedere notizie vi sono grato. Saluti.

    RISPONDI
    • Salvatore@Giuseppe Esposito
      20 settembre 2016, 15:21

      Io sono il nipote di mancino leonardo salvatore bersagliere dello stesso reparto di suo padre, stesso luogo e data in cui e’ avvenuta la sua scomparsa. Se.vuole mi puo’ chiamare al 3313615218 io ho fatto delle ricerche, sono andato anche in russia a suzdal campo di prigionia n.160 e sono on possesso del fascicolo di prigionia di mio nonno dove risulta che sia morto durante la sua prigionia in quel luogo.

      RISPONDI
  • domenico venuti
    20 maggio 2015, 10:19

    Buongiorno, scusate se riscrivo questa mail, ma non essendo pratico di social forum non ho capito se la mia precedente è andata a buon fine, e allora la reinvio. Questa è una mia personale richiesta per il signor Respighi: le sarei grato se potesse consultare le sue carte per un soldato di nome Enrico Peralta di Salvatore e Maria Angela Giunta, nato a Cinisi il 7 maggio del ’16 arruolato ne LII battaglione mortai della Divisione Torino. Dato prima per disperso e, successivamente deceduto in campo di prigionia sconosciuto il 12 aprile del ’43. Ringrazio e invio cordiali saluti
    domenico venuti et peralta

    RISPONDI
  • Brunella Conte
    15 maggio 2015, 19:16

    Salve Sig. Respighi,
    cerco notizie su mio nonno,Tommaso Tallone, nato a Dolcedo (IM) il 18/09/1914, appartenente alla 10^ Compagnia A.A. Battaglione Ceva del 1° REGGIMENTO ALPINI DIV CUNEENSE dichiarato disperso in Russia nel Gennaio 1943.
    Il suo battaglione era a Nowo Postojalowka, una delle più cruente battaglie che si possa ricordare, dove morirono migliaia di alpini.
    Impresa ardua, lo so, ma voglio tentare tutto il possibile.
    Un grazie di cuore per il suo lavoro.

    RISPONDI
  • Canale Vincenzo
    12 aprile 2015, 00:51

    Gentile sig. Respighi, Grazie per l’enorme lavoro che svolge!!!
    Mi chiamo Canale Vincenzo e cerco notizie riguardanti il mio caro congiunto.

    CANALE GIUSEPPE 03-11-1921 Nato a NAPOLI
    Fante del 81^ RGT. FTR. della Divisione Torino
    Morto (presunto) il 25-12-1942 – LOCALITA’ NON NOTA

    RISPONDI
  • ANGELO VEZZOLI
    21 febbraio 2015, 15:18

    Buongiorno. Mi chiamo Angelo Vezzoli e scrivo da Urago d’Oglio (BS). Cerco notizie di mio zio Dale’ Andrea nato a Urago d’Oglio il 08/12/1921. Faceva parte della Divisione Sforzesca – 54 compagnia. Da alcune mie ricerche, risulta deceduto in combattimento il 25 gennaio 1943. Luogo di sepoltura, sconosciuto. Specifico però che nell’ultima lettera arrivata ai miei nonni, scritta da un cappellano militare, egli dichiara di aver visto mio zio venire fatto prigioniero. Aspetto possibili novità, anche se so che l’impresa è difficile. Grazie di cuore.

    RISPONDI
  • elena catozzi
    1 febbraio 2015, 12:33

    sto cercando notizie del fratello di mio nonno disperso in Russia
    si chiamava Catozzi Renzo nato a Ferrara nel 1914
    Grazie

    RISPONDI
  • AngelaBOSSETTI
    25 gennaio 2015, 17:38

    MIO NONNO NON TORNO PIU DAL FRONTE RUSSO IL MIO SOGNO SAREBBE RITROVARE QUALCOSA DI SUO O QUALCHE NOTIZIA INTANTO CHE LE 2 FIGLIE DI CUI UNA MIA MADRE SONO ANCORA VIVE SAREI TROPPO FELICE DI FAR RIAVERE A LORO QUALCOSA DEL PAPA MAI CONOSCIUTO.SI CHIAMAVA IMBERTI GIACOMO NATO A PARRE IL 9-02-1914..GRAZIE

    RISPONDI
  • Maria Rita montagnino
    30 dicembre 2014, 02:39

    Io sottoscritta Montagnino Maria rita sono nipote di Montagnino Giuseppe nato a Sciacca il 23/10/1914 è partito da Trapani nel 1943 come militare bersagliere direzione Russia ma non è mai più ritornato è mai lo stato italiano lo ha dichiarato morto ma sempre disperso ,se qualcuno avrebbe notizie mi faccia sapere grazie.

    RISPONDI
  • Gesuino Loi
    6 dicembre 2014, 20:55

    Cerco notizie di uno zio di mia moglie, dell’artigliere -autiere CUCCU VIRGILIO, nato a Terralba (Oristano) il 29 luglio 1918, incorporato nella divisione Sforzesca, 17° rgt artiglieria, comando seconda batteria, sul fronte russo dalla fine di giugno 1942 fino al 20 dicembre 1942, data in cui verrà dichiarato disperso a seguito di combattimento a Kamenka. Non risulta neanche nei registri ufficiali dei dispersi in Russia. La sua ultima lettera (P.M. 69) risale alla fine di settembre 1942. Era solito scrivere spesse, anche quattro cinque volte al mese. Conservo le cartoline del suo passaggio a Augsburg, Varsavia e poi dal fronte russo. Grazie per l’attenzione.

    RISPONDI
  • vittorio
    21 ottobre 2014, 01:41

    Sono alla ricerca di notizie di mio zio, dato per disperso,del quale porto anche il suo nome:DEGANO VITTORIO di Gemona del Friuli .
    Grazie.

    RISPONDI
  • Triani Giovanni
    13 ottobre 2014, 19:56

    Innanzitutto grazie per l’enorme lavoro che state facendo anche a beneficio di tutti quei famigliari che cercano notizie di loro cari dati per dispersi.
    Io ho iniziato da un anno a ricercare il luogo di sepoltura di mio zio TRIANI GIOVANNI 2° bag. mortai da 81 54° Regg. Sforzesca.
    Dopo aver scrutato con grande attenzione Google Eart ho trovato la località ZOLOTKOVO ove nell’ospedale 3082 o 3382 mio zio è deceduto il 11-02-1943. Tale località si trova a circa 200 km. ad est di Mosca, lo dico perchè ho spesso letto che non è mai stata individuata con precisione.
    Nelle foto di Google Eart di questa cittadina, una riproduce un monumento a cippo in memoria dei soldati deceduti nell’ospedale 3382.
    Spero che questa notizia possa essere utile a qualche parente che come a me è stato riferito il luogo del decesso.

    RISPONDI
  • Elisa Podavite
    2 ottobre 2014, 12:58

    Buongiorno,
    sono alla ricerca di informazioni su mio prozio PODAVITTE BATTISTA (nato a calcio, BG , il 13/02/1913, paternità Bernardo ), deceduto nel campo di prigionia Tambov 188 il 20/02/1943.
    Faceva parte del 54° reggimento fanteria Sforzesca. Ha combattutto sul fronte greco-albanese e Russia.

    Abbiamo avuto certezza della sua morte solo negli anni 90 e da un paio d’anni, grazie anche al prezioso aiuto di http://sforzesca.altervista.org/index.html sto cercando di avere maggiori informazioni.
    Nell’articolo ho letto del ritrovamento di piastrine, vorrei sapere se tra quelle ritrovate c’è anche la sua. La speranza è sempre viva.

    Anche mio nonno, PODAVITE CARLO, ha fatto parte della Campagna Di Russia, credo nella artiglieria Pasubio: fortunatamente lui è tornato.

    Grazie per il lavoro che fate, e grazie per le informazioni che mi saprete dare.

    Elisa Podavite

    RISPONDI
  • Nicoletta Pecorelli
    5 settembre 2014, 12:52

    Sono la nipote di Corricelli Nunzio nato il 3/2/1922 a Vieste, in provincia di Foggia (Italia) dato per disperso per eventi bellici sul fronte Russo il 16/12/1942.
    Mia nonna e mia madre hanno cercato per anni di sapere con esattezza cosa fosse accaduto a mio zio, con pochi risultati,so quanto sia complicato risalire a quanto è accaduto in quei tragici anni,

    I dati di mio zio sono:

    Corricelli Nunzio
    nato a Vieste provincia di Foggia ( Italia)
    il 3/2/1922
    Al momento della scomparsa apparteneva alla Divisione Pasubio 79°reggimento fanteria 1° battaglione 4 compagnia.
    La data della scomparsa è il 16/12/1942.
    Sono interessata a qualsia notizia o informazione che lo riguardi e che chiarisca cosa avvenne nel giorno della sua scomparsa.
    Grazie
    email-edoared@nulllibero.it

    RISPONDI
  • Fortunato De Luca
    29 agosto 2014, 19:45

    Sono un nipote di mio zio deceduto in Russia
    Panzitta Vincenzo
    156^ Divisione di fanteria “VICENZA”
    Panzitta Vincenzo nato il 25/08/1922 Vibo Valentia Soldato 156 Sez. Sanit
    Data di Decesso: 18/3/1943
    Luogo Decesso: Sconosciuto
    Luogo Sepoltura: NEKRILOVO Campo 62
    Sono interessato a qualunque notizia che lo riguardi, anche a contatti con parenti che hanno avuto persone con la stesa sorte nella stessa zona.
    Grazie
    email fortunatodeluca@ gmail.com ( togliere gli spazi)

    RISPONDI
  • MARCO PANCANI
    25 agosto 2014, 19:26

    SONO ALLA RICERCA DI NOTIZIE DI MIO ZIO CARLO PANCANI NATO A CUNEO IL 9/11/1921 E DATO PER DISPERSO 31/01/1943 . CAPORALMAGGIORE DEL BTGL DRONERO , IN RUSSIA PRESSO IL COMANDO DI DIVISIONE CON IL GEN BATTISTI

    RISPONDI
  • Baldassari
    31 luglio 2014, 15:19

    Sig Respighi, sto cercando notizie del nonno paterno,
    Baldassari Emilio Giovanni disperso in Russia.
    Nato il: 10/05/1913
    Città: Chiavari (GE)
    Paternità: Giulio
    Grado: Fante
    Corpo: 90 RGT. FTR.
    Data decesso: 30/11/1942
    Luogo decesso: Località non nota.
    Ha qualche informazione in più? Grazie mille.

    RISPONDI
  • Luigi
    30 giugno 2014, 17:09

    Gentile sig. Respighi
    ho fatto delle ricerche che riguardano mio zio Luigi Poletti
    9*RGT alpini – battaglione Val Cismon
    nato il 23.06.1921, e ho avuto queste informazioni:
    Disperso – data decesso 21.01.1943 – localita’ non nota
    Chissa se Lei ha qualche informazione in piu?
    grazie di cuore
    Luigi Poletti

    RISPONDI
  • Antonio
    29 giugno 2014, 01:34

    Salve, Mio nonno paterno, Tarantini Pietro, di Squinzano provincia di Lecce, Ha partecipato alla prima guerra mondiale. Non ho tante notizie per esservi d’aiuto, probabilmente, da quello che mi ha detto mia madre, ha partecipato, alla campagna di russia. L’unico modo per potervi aiutare e una sua foto in abiti civili. Mi piacerebbe sapere se nella documentazione scaturita dalle sue ricerche fosse presente quella di mio nonno.
    La ringrazio.

    RISPONDI
  • RAchele
    27 giugno 2014, 10:38

    Salve,mio zio Gennaro Girace di Castellammare di Stabia disperso in Russia nel 1943 solo negli anni 90 si è saputo che è morto prigioniero il 31.03.1943 signor Respighi nella sua documentazione ha questo nome? Vi sarei molto grata per una risposta!

    RISPONDI
  • donatimarco
    31 maggio 2014, 00:00

    sto cercando notizie riguardo mio zio disperso in russia nel gennaio 1943

    bersagliere donati marco
    6 regg bersaglieri div celere 42 compagnia

    grazie per il lavoro che sta portando avanti

    RISPONDI
  • Matteo Dalla Longa
    5 marzo 2014, 16:29

    Anche se l’articolo è di ormai 3 anni fa spero che il sig. Respighi possa leggere ancora i commenti.
    Sto cercando notizie dello zio di mio babbo, DALLA LONGA LIVIO nato nel 1920 a Valdobbiadene (Treviso) e disperso in Russia verso le fine del 1942 e l’inizio del 1943.
    Grazie.

    RISPONDI
  • Assoarma Lucca
    2 marzo 2014, 22:11

    Ottimo lavoro,complimenti alla redazione.

    RISPONDI
  • Giuseppina
    2 marzo 2014, 14:03

    Chiedo scusa, volevo aggiungere un ulteriore dettaglio. La sua ultima cartolina, datata Novembre 1942, recava ” zona operazioni” e lui indicava di scriverlo al seguente indirizzo: 80° Regg.fanteria Rep.C.C.R. posta militare 83 Div. Pasubio. Sulla cartolina vi è stampato:80° Regg. fant. ROMA.
    Nella speranza di ottenere notizie in merito Vi ringrazio nuovamente per tutto ciò che fate.

    RISPONDI
  • Giuseppina
    27 febbraio 2014, 15:58

    Salve , vorrei avere notizie del fratello di mia nonna Ciliberti Giovanni nato il 14/09/1922 a Napoli é stato dichiarato disperso in Russia il 12/1942 . Grazieeeee

    RISPONDI
  • lorena
    28 gennaio 2014, 20:15

    Volevo sapere se si hanno ulteriori notizie sul mio nonno Tabachetti Luigi del 53 regg. fanteria sforzesca, morto prigioniero a Taliza. Grazie!

    RISPONDI
  • stefania
    14 gennaio 2014, 15:48

    sto cercando mio nonno maglieri mchele classe 1922,disperso in guerra in russia….nn ho tante notizie su di lui..so solo ke la mia mamma cioè la figlia,che nn cè più….ha cercato per tanti anni delle risposte ma sempre senza risultati..mio nonno era di un paesino del molise sant’elia a pianisi cb….in anticipo vi ringrazio se riuscite a rispondermi…stefania.

    RISPONDI
  • biancamano vito
    10 dicembre 2013, 21:56

    notizie su mio nonno paterno C.le Maggiore Biancamano Francesco nato a Sassano -SA- il 31.12.1942 appartenete al 9° Raggruppamento di Corpo d’Armata Artiglieria
    la ringrazio anticipatamente per il vostro impegno.

    RISPONDI
  • Falletti Leandro
    21 novembre 2013, 02:34

    Sono il nipote Di Falletti Leandro (di cui io porto il nome) Faceva parte della divisine fanteria Sforzesca disperso sul fronte russo purtroppo dai racconti di mia nonna non siamo sicuri che sia arrivato sul fronte dato che soffriva di bronchite cronica . magari in Ucraina. Vi ringrazio per quello che fate speriamo di avere dei risultati positivi grazie di cuore Leandro Falletti (Borgosesia Piemonte)

    RISPONDI
  • Alessandro Sangiorgio
    13 novembre 2013, 23:02

    Anch’io vorrei portare a casa mio zio (di cui porto il nome)Alessandro Sangiorgio,nato a Erba il 29 maggio 1915,che ha partecipato alle operazioni di guerra svolte sul fronte russo dal 28-7-41 al 20 dicembre 1942.Apparteneva al I Compagnia del IV Btg. Artieri e risulta irreperibile dal 20 dicembre 1942 nella zona del Don.

    RISPONDI
  • alessandro montefrancesco
    1 novembre 2013, 12:00

    cerco notizie del Capitano GIANGRANDE DANILO disperso in russia il 12 dic 1942.grazie

    RISPONDI
  • Fabio Bonetti
    12 ottobre 2013, 06:30

    Stavo cercando notizie sul 37° Reggimento Fanteria e mi sono imbattuto nel Vs Sito. Ho 57anni ed i miei nonni sono tutti
    tornati dalla I e II guerra mondiale, Leggendo le varie richieste sulle notizie dei caduti e dispersi mi sono fortemente emozionato. Ringrazio tutti Voi per l’ammirevole
    ed appassionante lavoro di ricerca e ringrazio in special modo tutti i familiari dei caduti e dispersi che cercano dopo
    tanto tempo notizie di uomini che sono tornati alla terra per
    guerre che da sempre portano solo distruzione e sofferenza.
    Ho la speranza che anche questa Italia si impegni a “cercare”
    il meglio di se stessa. Tutti insieme lo possiamo fare!
    Cordialmente Fabio

    RISPONDI
  • domenico murolo
    12 settembre 2013, 13:06

    salve, ho ricstruito la vita militare del sgt. grasselli vittorio della div. alpina cuneense natoa cl. 1912 e deceduto a giambul il 13 ottobre 1943.
    risulta sepolto al cimitero di giambul (kazakistan).
    ho provato a contattare l’ambasciata italiana di giambul, senza avere risposta alcuna.
    i deceduti a giambul sono stati 72, tuttisepolti nel locale cimitero.
    le sarei grato se potesse darmi informazioni in merito, anche sulla possibilita’ di riesumazione e rimpatrio dei 72 deceduti.
    con viva cordialita’

    RISPONDI
  • Nigro Giacomo
    3 agosto 2013, 18:36

    Buongiorno sono alla ricerca di mio nonno di cui ho preso nome e cognome: Cap.le Nigro Giacomo nato a San Vito dei Normanni il 7/7/1909 disperso in Russia il 14/6/1943 gli unici dati in mio possesso sono matricola 1894036/d/sc appartenente al 2 gruppo della 4 batteria 9 Reggimento Artiglieria corpo D’ Armata. Ecco in passato avevano provato mia zia e mio papa’ adesso ci provo anche io su varie strade sperando di ritrovarlo la ringrazio nigro Giacomo

    RISPONDI
  • marina franzi
    1 agosto 2013, 18:56

    buon giorno , mi chiamo marina franzi , abbiamo avuto un cugino di mia madre dato per disperso tra il 15 e il 31 gennaio 1943 in russia . si chiamava ASSERETO GIOVANNI nato nel 1920 a genova e facente parte del 4 battaglione artiglieria alpina gruppo pinerolo .mi farebbe piacere sapere come si può cercare di avere altre notizie , se esiste un elenco dei deportati ad esempio . cercando un poco nel web ho capito che il gruppo pinerolo faceva parte della cuneense , che è stato sconfitto a VALUJKI e che ci sono stati dei prigionieri. so che nel tempo sono state trovate delle medagliette militari e che stanno contattando le famiglie per dare notizie . grazie in anticipo marina franzi

    RISPONDI
  • romina
    23 luglio 2013, 18:56

    Buonasera sto cercando di trovare maggior informazioni per quanto riguarda andreacchio raffaele nato a catanzaro 06/02/1922 fante nella divisione sforzesca 53 reggimento.Mia suocera con la sorella da anni cercano di avere maggior informazioni del disperso al meno la piastrina o lettere che aveva ricevuto dai famigliari e si chiedono come mai nessuno merito a riguardo del caro fratello disperso .grazie

    RISPONDI
  • De Paoli Sergio
    27 giugno 2013, 18:18

    27-06 2013 Mazzo di Valtellina
    Buona Giornata, queste due righe per ringraziare innanzitutto
    il dott. Respighi, poichè la speranza è sempre l’ultima a morire….. una telefonata ti sconvolge e arricchisce la vita. Domenica 30 giugno 2013 verrà riconsegnato a mio padre,a suo fratello e alla 99enne sorella il piastrino del fratello Stefano, piastrino ritornato dalla Russia col viaggio del signor Antonio e della moglie nel 2009.
    Uno o mille su centomila…..i piastrini a volte ritornano e se succede a te……. grazie ancora Sergio

    RISPONDI
  • Rachele
    26 giugno 2013, 21:49

    Salve,mio zio Gennaro Girace di Castellammare di Stabia disperso in Russia nel 1943 solo negli anni 90 si è saputo che è morto prigioniero il 31.03.1943 signor Respighi nella sua documentazione ha questo nome? Vi sarei molto grata per una risposta!

    RISPONDI
  • Francesco D'amico
    23 giugno 2013, 11:41

    SALVE,MI ZIO,PASCQUALE D’AMICO E’ DISPERSO IN RUSSIA DAL 43. E’ POSSIBILE SAPERE IN CHE LUOGO SIA STATO SEPOLTO? SE QUALCUNO PUO’ DARMI UNA RISPOSTA GRAZIE. macerata 23-06-2013

    RISPONDI
  • luca
    7 giugno 2013, 12:36

    salve sono il pro nipote di un alpino disperso in russia. vorrei avere almeno qualche sua notizia. suria ottavio, nato a priero, disperso in russia nel 1943

    RISPONDI
  • angela fregapane
    1 giugno 2013, 23:56

    ho anch’io uno zio disperso in russia si chiamava savarino antonino,vorrei chiedere al signor respighi se per caso nella sua documentazione abbia questo nome.le sarei grata se volesse rispondere anche con un semplice no.ma spero che mi possa dare buone notizie.lei non immaggina quello che ha passato mia nonna,me la ricordo ancora le lacrime che ha versato la ringrazio sia da ora a presto spero.per favore chiunque riceva questa lettera potrebbe farla avere al signor respighi.grazie sin da ora

    RISPONDI
  • trupia fedele gioacchino
    1 giugno 2013, 15:37

    Salve, io mi chiamo fedele, il fratello di mio nonno era nella campagna di russia, il suo nome era sorintano benedetto nato il 23/01/1922 a palma di montechiaro (AG) e deceduto in suolo russo il 23/10/1942, in alcune informazioni che sono riuscito a raccogliere egli risulta come disperso se era possibile volevo sapere qualcosa più egli apparteneva al 79° reggimento fanteria “roma” ed era un fante, vi rngrazio per la cortese attenzione

    RISPONDI
  • Mariella Pizzocri
    11 maggio 2013, 16:06

    Nell’email appena inoltrata ho scordato di precisare che la nave dall Grecia era destinata in Russia.
    Grazie.

    RISPONDI
  • Mariella Pizzocri
    11 maggio 2013, 16:03

    Amerei avere notizie riguardanti mio zio Mario Pizzocri di Lodi, arruolato in Marina durante l’ultima guerra e mai ritornato. Mia nonna – sua mamma – ha tanto penato e tribulato benchè anziana e analfabeta pur di avere informazioni di suo figlio, purtroppo senza riuscirci; l’ultimo avvistamento pare risalire all’imbarco in un porto greco su di una nave bombardata durante la navigazione, il nome di mio però non risulta nell’elenco dei militari imbarcati ma, secondo le dichiarazioni di alcuni superstiti, l’esercito italia era già allo sbando totale e anche gli elenchi non erano più compilati completamente.

    RISPONDI
  • Lodovica Piegaia
    28 aprile 2013, 16:42

    La famiglia di mio marito cerca notizie di uno zio, Aladino Graziani, nato a Gallicano il 22 giugno del 1920 . Disperso in Russia. Il sito di onorcaduti contiene una data di morte : 11 gennaio 1943. Il fratello ,ancora vivente ,mi dice che apparteneva alla Cuneense, credo al battaglione Dronero. ?E possibile avere altre informazioni? Se il luogo della morte è sconosciuto, da quali elementi è ricavata quella data? Grazie

    RISPONDI
  • Maria Giovanna Pascuzzi
    16 aprile 2013, 11:51

    Gentilmente vorrei avere anche io notizie del fratello di mia nonna, scomparso in russia durante la Seconda G.M.
    Si chiamava Aretino Raffaele.

    RISPONDI
  • Massimo Eccli
    26 marzo 2013, 15:02

    Buona sera,

    Io sto lavorando per il progetto contrario, visto che sono in Russia e lavoro per la Università MGPU di Mosca, sto cercando infatti i partigiani sovietici sepolti in Italia.
    Qualche giorno fa, però lavorando sui memoriali sovietici, sono incappato nelle liste dei soldati italiani dell’ARMIR e la sto ricostruendo, assieme all’altra lista. Pensate che in qualche modo vi possa essere utile questo?

    Distinti saluti
    Massimo Eccli

    RISPONDI
  • silvestro
    24 marzo 2013, 20:12

    Vorrei sapere se qualcuno conosceva il soldato De Massimi Giuseppe divisione Torino.Per cortesia suo fratello vorrebbe delle notizie.

    RISPONDI
  • antimo vena
    21 marzo 2013, 19:26

    salve vorrei alcune notizie su mio zio si chiama vena giuseppe nato a pozzuoli provincia di napoli nato il 19.03.1916 e partito il 16.02.1939 per g.a.f per la libia risula disperso aspetto vostre notizie contattare al num 3280529622 oppure email antimovena.t@nulllibero.it. grazie

    RISPONDI
  • riccardo panziera
    8 marzo 2013, 18:48

    buongiorno, se possibile vorrei sapere se qualcuno piu aiutarmi ad avere info su mio zio disperso in Russia

    PANZIERA UGOLINO NATO A TERRAZZO (VR) il 6/3/1916
    morte presunta in Russia il 18/1/1943
    certificato morte anno 1959
    RUSSIA 206°AUTOREPARTO MISTO AGGREGATO DIVISIONE ALPINI TRIDENTINA
    PRIGIONIERO RUSSIA EPOCA IMPRECISATA POSTERIORE 8/1/1943

    ribgrazio chi mi potra aiutare

    RISPONDI
  • Venturoli Sergio
    28 febbraio 2013, 09:35

    Salve,mi piacerebbe avere informazioni di Rizzi Attilio e Rizzi Francesco,nati a Bologna,fratelli di mia madre che purtroppo è morta con quel desiderio di avere loro notizie.Non so’niente di loro ma provo dai miei cugini per avere altri dati.Grazie a persone come il sig.Respighi e ai moderni mezzi di informazione forse ci sono delle speranze di saperne di piu’.Ringrazio fin da ora,saluti.

    RISPONDI
  • MARCO PANCANI
    20 febbraio 2013, 14:52

    SONO ALLA RICERCA DI NOTIZIE SU MIO ZIO CARLO PANCANI NATO A CUNEO IL 9/11/1921 DISPERSO IN RUSSIA NEL GENNAIO 2013 . CAPORALMAGGIORE DELLA CUNEENSE BATTAGLIONE DRONERO AGGREGATO AL COMANDO DI DIVISIONE.

    RISPONDI
  • manuela passerini
    2 febbraio 2013, 15:16

    salve! ho 22 e sono cresciuta con i racconti di mio nonno che mi raccontava di suo fratello che a 19 anni e partito per la guerra senza mai tornare. si chiamava Salvatore Di Stefano nato il 30 9 1922 ad Altofonte Pa. Noi sappiamo che e stato rinchiuso nel campo di Suzdal in Russia. saremo grati se riuscisse a darci altre notizie. grazie

    RISPONDI
  • marta rasi
    29 gennaio 2013, 13:06

    Buongiorno, cerco info riguardanti il mio prozio RASI MARIO (omonimo del mio babbo!) nato a Oleggio (NO) il 13/12/1911 e morto in Russia il 25/01/1943 in località sconosciuta. Fa parte dell’elenco dei Caduti del 54° Reggimento Fanteria “Sforzesca”.
    Grazie per ogni cosa che potrò sapere….

    RISPONDI
  • NIGELLI LORENZA
    26 gennaio 2013, 14:30

    Egreggio Sig.Respighi
    è da molto che cerco ” qualcosa ” di un mio prozio disperso in Russia, dichiarato morto il 19/12/1922 in Russia.
    nome: FERRARI DINO
    30° REGG. DI MARCIA
    3° BATTAGLIONE BERSAGLIERI
    2° COMPAGNIA DIVISIONE CELERE
    Le lettere sono censurate e non si vedono i nomi dei posti, ci sono state notizie fino al 8/12/1942 poi più niente, se fosse in possesso di qualcosa sarei grata se me lo comunicasse, mio nonno e lui ( Dino era il fratellastro ) erano molto legati, glielo devo. Il suo frote russo comincia dal 22/11/1942 circa.
    La ringrazio anticipatamente.

    RISPONDI
  • Tinganelli Gerardo Mario
    25 gennaio 2013, 11:13

    Egregio signor Respighi è possibile che tra le medaglie ritrovate possa esserci quella di mio cugino? Mio cugino,LECCI IPPAZIO ROSARIO nato il 25 febbraio 1922 a Nardò(Lecce)da Pietro e da Tinganelli Paolina,Bersagliere Cavamonti con residenza a Nardò via Monti n.6, effettivo al 3.regg. bersaglieri della 2.compagnia iscritto al n.20522 di matricola, risulta disperso in occasione di combattimento avvenuto il 19 dicembre 1942 in Konowaloff (ansa del Don)RUSSIA. GRAZIE.

    RISPONDI
  • Sergio Gugolati
    29 dicembre 2012, 14:12

    Sto cercando notizie riguardo l’ 82° rgt. fanteria TORINO nella campagna di Russia .Qualcuno è in grado di aiutarmi e fornirmi notizie ? GRAZIE

    RISPONDI
  • RAFFAELE MOTTOLA
    29 novembre 2012, 19:36

    cerco notizie di mio zio che si chiama volato giovanni nato ad aversa il 24 maggio 1921 chiamato alle armi il 13 gennaio 1941con arruolamento nell’82 esimo reggimento fanteria divisione torino destinazione fonte russo irreperibile dal gennaio del 1948 grazie

    RISPONDI
  • CARBONARI RUGGERO
    21 novembre 2012, 19:54

    GUSMANO CARBONARI 14-MAGGIO-1914 – 82°FANTERIA DIVISIONE TORINO.

    E’ MIO PADRE . SALUTI.

    RISPONDI
  • sandro sisti
    4 novembre 2012, 20:37

    cerco notizie dell’alpino SISTI ALESSANDRO di la SPEZIA classe 1919 primo reggimento alpini divisione CUNEENSE dato disperso il 27 gennaio 1943. grazie e un caro saluto dalla liguria

    RISPONDI
  • Rocco PETRELLI
    1 novembre 2012, 16:03

    Egregio Signor Respighi, cerco notizie di mio nonno disperso in Russia, ANTONICELLI Pasquale nato a GIOIA DEL Colle (BA).Ringrazio anticipatamente per eventuali notizie positive.
    Distinti Saluti.
    Rocco Petrelli

    RISPONDI
  • Rodigan Maria
    19 ottobre 2012, 16:20

    Come si possono avere notizie di un giovane alpino nato a Cortina d’Ampezzo disperso in Russia 1942-1943 ALPINO della JULIA?
    Grazie

    RISPONDI
  • MENEGATTI BRUNO EMILIO
    15 ottobre 2012, 13:13

    non conosco molto di questo lontano zio, mi risulta che sia disperso in Russia, so di certo che è nato il 02/10/1920, rep.magg.81° reggimento fanteria II° battaglione, no so altro
    ringrazio anticipatamente Pietro

    RISPONDI
  • GATTO STEFANO
    15 ottobre 2012, 10:29

    scrivere a cadutiguerra.sansostene@nullhotmail.it

    RISPONDI
  • Stefano Gattp
    8 ottobre 2012, 13:55

    sono alla ricerca di notizie del caduto ZANGARI BRUNO morto in prigionia a Kamescovo il 14 marzo 1943. Le notizie servono per ricostruire la storia dei caduti del Comune di San Sostene e fare un libro, Non sappiamo precisamente se apparteneva al 3° regg. bers., Divisione Torino, oppure Divisione Celere oppure 80° Regg.fant.Ringrazio per la collaborazione.

    RISPONDI
  • crespi mario
    3 settembre 2012, 18:41

    sono ilnipote di crespi giuseppe classe 1922 presumo autiere divisionale della divisione alpina tridentina risulta disperso in russia nel 1943
    ringrazio anticipatamente se sapra dirmi qualcosa di più preciso

    RISPONDI
  • Pasquale Conte
    23 agosto 2012, 14:30

    Sono il nipote del sergente CONTE NICOLINO, nato a Caserta il 24 aprile 1921 e disperso in Russia.(data presunta il 13 gennaio 1943).
    Se ci fossero notizie in merito gliene sarei molto grato.
    grazie anticipatamente
    Pasquale Conte

    RISPONDI
  • Andrea Riva
    1 agosto 2012, 00:05

    Per il Sig. Gianni Marchese,
    se le interessa stiamo costruendo un sito, http://sforzesca.altervista.org/ dedicato proprio alla Divisione Sforzesca, con alcune informazioni e una lista dei caduti del 54° Reggimento, nella quale è inserito anche suo nonno Giuseppe Marchese (che risulta disperso). Se volesse poi condividere lettere, cartoline, fotografie o altro che lei ritiene più opportuno, sarebbe per me un vero piacere poter ospitare questo materiale sul sito, nella sezione Testimonianze.

    Saluti,
    Andrea Riva

    RISPONDI
  • OnoreGloria
    30 luglio 2012, 14:39

    Onore e gloria eterna a tutti i combattenti e caduti sul Fronte Russo!

    RISPONDI
  • Marchese Gianni
    30 luglio 2012, 12:25

    Preg.mo Sig. Respighi,
    la ringrazio innanzitutto per la sua opera in memoria di tanti caduti Italiani per i quali sono convinto Lei abbia fatto più delle Istituzioni preposte a tale scopo.
    Sono Il nipote del Caporal Maggiore Marchese Giuseppe classe 1910, parito per il fronte Russo nel settembre del 1942 aggregato al 54° Reggimento fanteria Sforzesca IIBtg. V Compagnia:solo in questi giorni sono venuto a conoscenza di alcune lettere e cartoline dell’epoca con le quali mio nonno dava notizie di se ai familiari, del viaggio attraverso il Brennero e delle necessità(sapone carta da lettere e un paio di calzini di lana) per le quali chiedeva supporto a chi era rimasto a casa ad aspettarlo (mia nonna, mio padre e mio zio in allora bambini). Purtroppo con l’ultima Sua del 12/12/42 non abbiamo più avuto notizie sulla sua sorte: ufficialmente disperso al fronte e null’altro. Non le so descrivere lo stato d’animo in cui mi trovo leggendo quelle lettere e pensando alle condizioni in cui dovevano trovarsi Lui e mia nonna costretta a tirare avanti con due bambini piccoli di cui uno sarebbe stato ucciso poco dopo da una meningite fulminante. Lo strazio di quella povera donna che lo ha atteso per tutta la vita senza rassegnarsi all’idea della sua scomparsa, mi ha sempre coinvolto in maniera incredibile per cui ora che sono venuto a conoscenza di queste lettere ho deciso di tentare ancora una volta una ricerca perlomeno per conoscere che fine abbia fatto mio nonno. La ringrazio anticipatamente per tutte quelle informazioni che potrà darmi su luoghi, nomi enti o istituti ai quali rivolgermi per avere le notizie che cerco.
    Distinti saluti,
    Gianni Marchese

    RISPONDI
  • Stefania Gabriele
    25 luglio 2012, 22:14

    Gent.mo Sig. Respighi
    volevo chiederLe gentilmente se era in possesso della piastrina di mio zio, sul sito del ministero della difesa ho scoperto che è stato sepolto a Kamescovo,

    Nome: BRUNO
    Cognome: ZANOLI
    Data di Nascita: 6/9/1921
    Luogo di Nascita: BIELLA
    Luogo Sepoltura: KAMESCOVO
    Data Decesso: 26/1/1943
    Luogo Decesso:

    Grazie mille.

    Stefania Gabriele

    RISPONDI
  • Cecilia Panzetti
    14 luglio 2012, 18:01

    Egregio sig. Respighi con la speranza e la famiglia nelle dita le scrivo. Leggendo ciò che sta facendo ho incitato la mia famiglia a svolgere ricerche sul disperso, poiché i parenti più stretti cioè i fratelli sono tutti deceduti come i suoi compagni di sfortuna che si erano salvati fuggendo, invitandolo a scappare con loro lui s’è rifiutato per onore della patria. Per questo ho poche informazioni. Mia nonna e nipote (era suo zio) di Antonio Frassini, ricercato dalla sua scomparsa nel 42. Il fratello andò persino a Novara ad ascoltare un sopravvissuto ai campi di sterminio, ma non lo conosceva. Le ricerche sono continuate per anni. Quando ritrovarono i resti del suo compagno, la casa ancora speranzosa cadde nel lutto. Tutto questo me lo racconta con le lacrime agli occhi mia nonna. Si suppone fosse nato a Vailate (i dati non sono certi dato che il fratello non voleva parlarne). Era caporale della fanteria partita da Novara. Qualche anno dopo la sua scomparsa, il fratello di mia nonna aveva una corrispondente russa che gli chiedeva della famiglia, non chi fossero ma come stessero, al che suo padre si insospettì. Nell’ultima lettera gli inviò una sua foto: era identica alla loro cugina. In questo scritto però si poteva leggere poco o niente, dato che la posta veniva controllata era tutto o quasi cancellato con delle righe nere, si leggeva soltanto abbraccia tutta la famiglia. È possibile che fosse stato lui a scriverci e che avesse una nuova famiglia? La sua scomparsa fa ancora piangere la mia famiglia. Vorremmo sapere che fine ha fatto. Ringrazio e aspetto in ansia notizie.

    RISPONDI
  • NICOLA MAISTO
    21 giugno 2012, 23:02

    Gentile Dott. RESPINGHI sono il nipote del
    Sig. MAISTO Domenico nato a Giugliano in Campania (NA) il 07.11.1914 appartenente al IV reggimento Genova Cavalleria – 19° gruppo appiedato è stato dichiarato disperso in data 7.9.1942 a seguito del combattimento “casello 33 tratto ferroviario Rudopoly Javernik” avvenuto in Russia. Il Ministero della Difesa – Commissariato Generale Onoranze caduti in Guerra, con foglio n.3/1472/470/U.R.S.S. del 01.06.1992 comunicava ai sottoscritti che fino alla predetta data non erano intervenuti nuovi elementi per stabilire la sorte toccata al congiunto.

    RISPONDI
  • lapenna pasquale
    21 giugno 2012, 15:37

    Carissimo sig.Respighi,sono il nipote del soldato LAPENNA GIACOMO ,nato a BISACCIA il 12-04-1912 prov. AV matricola 1130638 arma FANTERIA REPARTO 81 RGT. FTR. fronte RUSSO DATA DI DECESSO 30-03-1943 morto in prigionia causa malattia. Luogo del decesso OSP.2989 KAMESCOVO cimitero KAMESCOVO COMUNE di KAMESCOVO-(OC)-RUSSIA ,ho avuto questi dati dal MINISTERO DELLA DIFESA,adesso le chiedo come fare per poter avere i resti del mio nonno che non abbiamo mai conosciuto e che mia madre ,ancora oggi ,all’età di anni 73, ancora che piange suo padre.Aggiungo ancora,che i morti nell’OSPEDALE di KAMESCOVO ,sono stati sepolti in fosse comuni,realizzato sul terreno boscoso,a destra della strada proveniente da SUZDAL all’ingresso del paese.La località di KAMESCOVO,dista da SUZDAL 41 km,e può essere raggiunta con mezzi privati da MOSCA. Sull’area cimiteriale è stato posto un cippo commemorativo,a ricordo dei soldati ITALIANI sepolti.Ringrazio vivamente e aspetto notizie.

    RISPONDI
  • Dino B. Bergaglio
    26 aprile 2012, 08:06

    Un grande, grandissimo ringraziamento al sig. Respighi che sta svolgendo un lavoro encomiabilissimo.
    Sono nipote del soldato Pietro Bergaglio classe 1914,nato a Tassarolo (AL) appartenuto al 90° Reggimento fanteria 6^ Compagnia 2° Battaglione e dichiarato disperso in Russia nel gennaio 1943.
    L’ultimo contatto con alcuni compaesani, come Lui in ritirata, si persero nei pressi di un piccolo villaggio vicino alla città di Kantemirowka durante un violento combattimento per aprire un varco dall’accerchiamento delle truppe sovietiche. Se ci fossero notizie in proposito sarei molto grato a chi vorrà comunicarmele. Grazie ancora sig.Respighi Dino B. Bergaglio

    RISPONDI
  • Julia Marchi Presidente Provinciale A.N.F.C.D.G. di Pordenone
    28 marzo 2012, 12:13

    Carissimo Dott. ho presenziato, con molta commozione, alla consegna di tre piastrine ritrovate da Lei in Russia. La prima a Fagagna di Udine, la seconda a Valdagno dove ero stata invitata a partecipare dalla figlia del caduto perchè siamo state in pellegrinaggio assieme in Russia. La terza a Tramonti di Sopra, poichè amica della nipote Francesca.
    La ringrazio per l’opera che sta facendo nel rispetto dei nostri Caduti. Sono la figlia del Sergente Romolo Marchi, cl. 1912, caduto a Nikolajewka il 26/01/1943, medaglia d’argento e del quale non abbiamo mai avuto notizie. Cordiali saluti.

    RISPONDI
  • ilaria menghini
    7 marzo 2012, 12:11

    vorrei fare un regalo a mia nonna
    dargli notizie di suo fratello
    LIUTI GIUSEPPE
    nato nel mese di Dicembre del 1920 (così ricorda)
    caporal maggiore (fanteria – ma non è sicuro)
    di San Severino Marche (provincia di Macerata) Marche
    disperso in Russia
    non ho altre notizie
    grazie per l’attenzione
    rimango in attesa di qualsiasi informazione

    RISPONDI
    • Castiglioni@ilaria menghini
      26 settembre 2016, 11:38

      Prigionia LIUTI GIUSEPPE LUIGI 04-01-1920 SAN SEVERINO MARCHE Macerata C.le Magg. 2 BTG. C/C FTR. 29-03-1943 sepoltura CAMPO 160 – SUZDAL

      RISPONDI
  • Clemente Ottavio
    21 febbraio 2012, 21:18

    vorrei avere notizie su mio nonno janni ottavio che risulta disperso in russia.

    RISPONDI
  • michela
    13 febbraio 2012, 22:29

    gentil signor leprai piero stasera leggendo i commenti ho avuto un tuffo al cuore mi sono detta finalmente ho trovato qualcuno che conosceva mio zio anche lui era del 54 sforzesca fanteria reduce dalla guerra in francia ed in albania mandato poi in russia posta 69 quante volte si sarranno fermati a parlare forse erano amici o chissa dormivano persino vicini ecco voglio immaginare che abbia avuto un amico fino adesso e l unico che hanno gli stessi luoghi in comune mio zio era del 1919 ed risulta disperso il 25 08 1942 sono commossa grazie per aver scritto sul schermo.

    RISPONDI
  • Andrea Riva
    12 febbraio 2012, 22:36

    Ho messo da poco in rete un sito riguardante la Divisione “Sforzesca” (53° e 54° Reggimento fanteria, 17° artiglieria). Il sito è questo http://sforzesca.altervista.org/index.html ed è ancora molto giovane, e per forza di cose incompleto, però se cercate informazioni su quel reparto può essere un buon punto di partenza. In più sto cercando di costruire una lista dei caduti e dispersi, per ora riguarda solo il 54°, ma comunque non è poco. Un’ultimissima cosa, nel sito c’è una sezione guestbook, se vi va lasciate un segno del vostro passaggio con un messaggio, indicando i dati del vostro congiunto della “Sforzesca”, reggimento, compagnia (se la conoscete), data di dispersione o altro… grazie mille per l’attenzione.
    Andrea Riva

    RISPONDI
  • CORRADINI BEATRICE
    10 febbraio 2012, 18:14

    Buongiorno, solo oggi sono venuta a conoscenza di questo sito .Cerco informazioni su mio zio che risulta disperso sul fronte Russo località medio Don il 26 Gennaio 1943 si chiamava GIULIANI DOVIGLIO nato a Lama Mocogno MODENA il 21/1/1916 anticipatamente ringrazio

    RISPONDI
  • Stefania Oriolo
    10 febbraio 2012, 17:12

    Salve Sig.ri Respighi, cerco notizie di mio nonno disperso in Russia il 1942. Faceva parte della Fanteria ed era partito militare da Caserta. Si chiama Florio Gaetano – nato a Cosenza il 1920 e tuttora risulta disperso.
    Vi ringrazio anticipatamente e spero tanto che riusciate a darmi qualche informazione.
    10/02/2012 Stefania

    RISPONDI
  • sergio
    7 febbraio 2012, 11:10

    cerco informazioni su mio zio Alberido Enrico disperso in russia.Non so altro.é nato a Cologno al Serio -bg-

    RISPONDI
  • CLAUDIA
    4 febbraio 2012, 18:01

    Buongiorno,
    cerco informazioni su mio zio che risulta disperso sul medio don dal 26 gennaio 1943, si chiamava GIOVANNI PIZZOCRI, nato nel 12.10.1922 in provincia di Cremona, faceva parte del 54° reggimento fanteria “Sforzesca” è partito per la campagna di Russia il 21/09/1942, chiedo anche a chiunque abbia maggiori notizie anche su altri commilitoni che lui ha conosciuto.
    ringrazio anticipatamente

    RISPONDI
  • antonio bucco
    1 febbraio 2012, 20:51

    02 febbraio 2012
    mio zio, Bucco Aldo, appartenente alla 22° compagnia misto genio, 9° battaglione, è rimasto in Russia, forse qualcuno lo ha visto?

    RISPONDI
  • andrea
    28 gennaio 2012, 19:36

    Per Sergio Leprai,
    ti rispondo perchè sto cercando di fare una lista con tutti i caduti e dispersi nella campagna di Russia del 54° reggimento Sforzesca, e durante questa mia ricerca, sul sito di Onorcaduti http://www.difesa.it/Ministro/Commissariato_Generale_per_le_Onoranze_ai_Caduti_in_Guerra/Pagine/default.aspx ho trovato l’indicazione del tuo parente, che risulta deceduto e sepolto a Taliza. Prova a contattare quelli di Onorcaduti, sono gli unici che possono darti più informazioni, anche se magari ne hai già.
    Ciao

    RISPONDI
  • marina bianchi
    17 gennaio 2012, 14:32

    Buona giornata Sig. Respighi
    chiedo gentilmente a Lei se è possibile avere notizie di Campidelli Adello nato a Rimini.Grazie per la collaborazione e cordiali saluti.Bianchi Marina.

    RISPONDI
  • LEPRAI SERGIO
    12 gennaio 2012, 15:15

    Solo oggi sono venuto a conoscenza di questo sito. Mi scuso della mia ignoranza. Fin da piccolo( sono nato nel 1945) sono stato colpito dal problema di mio zio disperso in Russia. Mi ricordo che mia nonna e mia madre correvano spesso nella casa di una vicina per ascoltare la radio che dava i nomi di coloro che riantravano dalla Russia vivi o morti. E per loro era una continua tragedia. Si avvalevano per la speranza di rivedere il figlio e fratello di una lettera ricevuta dal cappellano militare di cui conservo copia. la lettera era la seguente:

    COMANDO 224^ DIVISIONE COSTIERA-UFFICIO DEL CAPPELLANO MILITARE- N.259 A.S. di Prot. – P.M.158 li 26 Giu 1943

    Gemntile signore, solo ora posso rispondere alla gradita vs. lettera del 24.1 essendo stato traferito, appena rientrato dalla Russia, dal 54° Rgt.Fnt SFORSESCA a questo comando in Francia. Sono in grado di potervi dire con tutta certezza che il vostro e mio carissimo BERTINI SESTO 3° Btg. 10^ comp è stato fatto prigioniero assieme a tutto il suo reparto, il 22 dicembre scorso. Sono spiacente di non sapervi dare altro particolare ecc……………
    F.to Don Giulio Penitenti
    SOLDATO BERTINI SESTO 54° REG.TO FANTERIA 3° Batt.10 Comp,Posta militare n.69 nato a Chiusi Verna il 4.6.1916 figlio di Bertini Basilio e Gorini Maria.
    Di mio zio Sesto non ho altro. Più volte in passato i CC
    sono venuti presso la mia famiglia per chiedere se ritenevamo Sesto morto.

    RISPONDI
  • chierico 95
    5 gennaio 2012, 01:31

    salve signor respighi, io hò uno zio disperso in russia della 52a divisione torino non si è saputo + nulla di che fine abbia fatto noi abitiamo in provincia di perugia spero tanto che mi portiate notizie su di lui arrivederici!

    RISPONDI
  • Maria Luisa
    19 dicembre 2011, 17:56

    Buona sera,
    vorrei sapere se tra quello poche piastrine ci sia anche quella del mio bis-nonno..
    PASQUALE LA MARCA
    17-05-1909 NOLA

    RISPONDI
  • CITERA MICHELINA
    8 dicembre 2011, 17:43

    VORREI TANTO SApere anch io se tra le tante piastrini ritrovati ci fosse quella di mio zio .chiedo a tutti coloro che sono alla ricerca di un loro congiunto di aiutarmi il suo nome e citera sabino nato a sanza di giuseppe e ciorciari antonia disperso nei dintorni del fiume don tra il 20 e 25 08 1942. della sua famiglia e rimasto solo mio padre ormai anziano vorrei tanto che fosse lui ad accoglierlo al suo ritorno a casa un grazie di cuore a tutti.

    RISPONDI
  • Salvucci Marco
    8 dicembre 2011, 16:32

    Vorrei sapere se avete informazioni su mio zio Salvucci Ulderico bersagliere caduto in Russia lo devo a mio padre e a mio nonno.

    RISPONDI
  • Simona Briccola
    19 novembre 2011, 21:07

    vorrei sapere se sia stata ritrovata la piastrina del fante Denti Lorenzo Pietro, classe 1920, effettivo al 53 reggimento di Fanteria, dato per disperso in seguito alla battaglia di Nikolaiewka, 25 Gennaio 1943

    RISPONDI
  • lio andrea
    9 settembre 2011, 21:36

    volevo sapere se avete trovato la piastrina di lio francesco

    RISPONDI
  • fabio spedicato
    8 settembre 2011, 16:49

    cerco informazioni su mio zio Tarantino Cosimo brigadiere dei carabinieri 2 divisione alpina tridentina 416 sezione medaglia dargento al VM a soli 19 ANNI!!!

    RISPONDI
  • RENZA MARTINI
    4 aprile 2011, 12:53

    PER LA SIGNORA TIZIANA DALLABERNARDINA:
    GENTILE SIGNORA, HO LETTO IL SUO COMMENTO, DEL 23-2-2011 SAPESSE QUANT’è CHE CERCO QUALCUNO DELLA DIVIS. COSSERIA, PERCHE’ SONO ANNI CHE LEGGO TESTIMONIANZE E SEGUO LE NOTIZIE SUI REDUCI DI RUSSIA ,LETTO TANTI LIBRI, MA NON HO MAI TROVATO RICHIESTE DI FAMILIARI SUI DISPERSI DELLA COSSERIA. io sono appunto la nipote di uno di questi, MARTINI ENZO, nato a Imola il 4-7-1922, e dato disperso sul fronte russo in luogo sconosciuto, il 24-12-1942.
    Finalmente un compagno!!! cioè PIETRO DAPRA’, chissà se erano insieme, io comunque so che mio zio aveva un piede congelato, ed e’ stato visto a Tula, in ospedale (prigioniero?) detto da un suo compagno reduce , ora morto. cOMUNQUE MI SONO PERMESSA DI GUARDARE NELLA BANCA DATI, PIETRO RISULTA DISPERSO IL 19-12-1942, UNA SETTIMANA PRIMA DI ENZO, MIO ZIO, SEPOLTO IN LUOGO SCONOSCIUTO IN RUSSIA. L’ATTACCO DIRETTO ALLA COSSERIA (ASSIEME ALLA RAVENNA) E’ AVVENUTO DALL’ALBA DELL’11 DICEMBRE IN POI, IL 16 HA RAGGIUNTO IL MASSIMO, I NOSTRI RAGAZZI SONO STATI ANNIENTATI, INIZIANDO DAL 16-17 DIC.’42 LA RITIRATA (I SUPERSTITI).IL 19 E’ IL GIORNO CHE NON E’ STATO PIU’ VISTO PIETRO, CHE NON HA RISPOSTO ALL’APPELLO. IO HO RICOSTRUITO TUTTA LA STORIA DELLA COSSERIA, LE VARIE FASI, AIUTATA DA TESTIMONIANZE SCRITTE E NOTIZIE STORICHE OLTRE CHE A LETTERE DI MIO ZIO, INVIATE DAL FRONTE SUL DON. CI FARO’ UN MANOSCRITTO PER LA MIA FAMIGLIA, PERCHE’ RIMANGA NEL TEMPO AI MIEI FIGLI E NIPOTI…CARI SALUTI. P.S. SE VUOLE MI PUO SCRIVERE, MIA MAIL: (chiedere alla redazione), NON HO PROBLEMI A DARLA.

    RISPONDI
  • Francesco Viotto
    1 aprile 2011, 18:32

    elogiandovi x il vostro supporto nel portare a casa i nostri dispersi vi ringrazio anticipatamente lo zio di mia madre LOMBARDI PIETRO CAP.MAGGIORE 37° REGGIMENTO FANTERIA 4°COMPAGNIA 1°BATTAGLIONE PM 53 è disperso in RUSSIA se nel vostro archivio ci fosse un soldato ITALIANO con questo nome sarei grato contattarmi GRAZIE GRAZIE di cuore

    RISPONDI
  • D'Imperio Francesco
    1 aprile 2011, 09:54

    Buon Giorno sono il nipote di un diperso dell’artiglierie pesante di Contarina prov. Rovigo si chiamava D’Imperio Giovanni del 1920 da anni l’atro fratello di mio zio aveva condotto ricerche ma vane .Si potrebbe sapere qualcosa in piu’ grazie .

    RISPONDI
  • Albina Capelletti
    23 marzo 2011, 08:34

    Buongiorno, sono la nipote di un soldato della SFORZESCA (54° reggimento, 1a comp. II batt.). Sto cercando anch’io notizie che riguardino mio zio CAPELLETTI STEFANO ANGELO.
    Vorrei sapere se è possibile avere i contatti del Sig. Respighi, per poter scambiare informazioni con lui. Ringrazio fin d’ora la redazione per qualsiasi aiuto possa darmi in questo senso.

    RISPONDI
  • vanni franco via c de lollis 21 67100 l'aquial
    13 marzo 2011, 16:26

    cerco notizie del soldato vanni antonio classe 1919 della 29^ compagnia ferrovieri disperso in russia il 15/12/1942.

    RISPONDI
  • sergio maglio
    13 marzo 2011, 15:13

    le ho gia scritto via mail sto preparando documentazione e foto da inviarvi dei miei zii alberti mario 1912 briga marittima alberti antonio celestino 1921 briga marittima.

    RISPONDI
  • Claudio
    9 marzo 2011, 18:23

    Cerco informazioni per un conoscente che non usa internet. Le informazioni riguardano il genitore partito per il fronte Russo il 21/09/1942 con il reggimento di marcia 54° Battaglione di complemento armata I.R. e trasferito il 03/11/1942 al 54° Battaglione Reggimento fanteria (Sforzesca). Le uniche informazioni reperite riferiscono che i componenti del 54° Battaglione Reggimento Fanteria (Sforzesco) furono annientati sul Medio Don ed i restanti perirono per le avverse condizioni atmosferiche. Sarebbe di grande conforto morale per l’interessato sapere dove riposano le spoglie del proprio padre o magari se qualcuno nel disseppellire i caduti fosse venuto in possesso della piastrina appartenuto al caro estinto, e, poterla eventualmente recuperare.
    I dati del milite sono i seguenti:
    Matarazzo Giusepppe nato in Avellino il 13/02/1909

    RISPONDI
  • m. maraschi
    5 marzo 2011, 20:35

    Salve,chiedo cortesemente se e’ possibile avere notizie
    su mio zio disperso in Russia :
    caporal maggiore TRENTO MARASCHI nato a Roma
    reparto 82 Rgt. Ftr.
    unita’ Torino
    disperso nel gennaio 1943.
    Grazie.

    RISPONDI
  • Oddo Vincenza
    26 febbraio 2011, 21:51

    Salve,
    sono la pronipote di Cannizzaro Giuseppe, soldato siciliano ,originario di Licodia Eubea(CT)partito per la spedizione in Russia nel 1941.Lo zio Giuseppe scrive e comunica sue notizie a casa sino al 1942.Purtroppo non ho potuto rinvenire sue lettere o documenti tra i cimeli familiari di nonna che mi possano aiutare a ricostruire maggiormente la sua situazione in quel momento storico.In un indeterminato mese del 1946/1947 circa, arriva a casa della nonna una convocazione da parte del Comune che la avvisa ( la nonna è sorella dello zio Giuseppe) dello stato di disperso in russia dello zio.La nonna si rifiuta in quel momento di riconoscere il fratello come scomparso,”finchè- dice -non avrà prove materiali che ne dimostrino il reale decesso”.Ma a casa i familiari comprendono l’amara realtà. Oggi mio padre che ricorda affettuosamente lo zio che lo caricava bonariamente sull’asino per portarlo con sè, vorrebbe sapere di più su questo soldato che dalla banca dati del ministero risulta nato il 1/11/1920 e decesso il 31/1/1943,in Russia, nonchè sepolto in luogo sconosciuto.La data di morte e la dicitura “luogo sconosciuto” mi inducono a desumere che i compagni di guerra che lo seguivano abbiano avuto certamente l’occasione di prendere il suo piastrino,avendone constatato la morte sul campo e che l’espressione”luogo sconosciuto” faccia riferimento ad una delle tante sepolture comuni dove trovavano requie i tanti militari che venivano a mancare strda facendo.Quindi, se fosse possibile, desidererei sapere se potere recuperare il piastrino dello zio e potere riportare a casa finalmente anche lui.
    Grazie di tutto,ossequi
    Oddo Vincenza

    RISPONDI
  • pignedoli italo
    26 febbraio 2011, 15:23

    chiedo perdono se sbaglio indirizzo per questa mia richiesta ma cerco il modo piu sicuro dopo tutti i miei fallimenti per avere notizie di mio zio disperso in russia a chi devo rivolgere per sapere un minimo ho tanta voglia e speranza di sapere qualcosa di lui perfavore chiedo aiuto lui si chiamava OLMI CORRADO FIGLIO DI OLMI MARIA E CANAPINI GIUSEPPE NATO A CARPINETI CASTELNOVO MONTI REGGIO EMILIA SAPIAMO CHE ERA UN VALOROSO ALPINO BRIGATA CUNEENSE ARUOLATO CREDO MIA ZIA SUA SORELLA MI HA DETTO CHE LEI GLI SCRIVEVEA USANDO QUESTI RIFERIMENTI 6 SESTO BATAGLIONE VALCHIESE.

    AIUTO.

    RISPONDI
  • Sergio Campomorone Genova
    23 febbraio 2011, 22:19

    Se possibile chiedo informazioni sull’alpino del fronte russo:
    Gazzo Bruno di Euclide Gazzo e di Teresa Cavenna nato il 12 agosto 1920 in Campomorone Genova (16014):
    soldato del 101° autoreparto misto div. alpini cuneense:
    combattimenti svoltisi fra il 15 e il 31 gennaio 1943:
    giorno e data della morte presunta fissati il 31 gennaio 1943 ore 24,00
    nome compagno. soldato Gardella Rosso o Rossosck.
    grazie per la collaborazione e cordiali saluti
    Cavenna Giuseppina.

    RISPONDI
  • tiziana dallabernardina
    23 febbraio 2011, 17:40

    Sono un’insegnante di Rovereto, pronipote di Pietro Daprà, nato a Rabbi, in provincia di Trento, nel 1921. Lui è partito per il fronte russo con la divisione Cosseria e di lui non si sono avute più notizie.Chi era con lui dice di averlo visto arrendersi forse ai russi e poi risulta tra i dispersi. Le notizie che ho sono poche e tutti i testimoni indiretti sono morti, però io ho sempre alimentato il desiderio di cercare questo zio morto giovane e di cui la nonna mi parlava, essendo lui il piccolo di casa.
    Non so se potrà aiutarmi direttamente, ma la ringrazio fin d’ora per l’aiuto che offre a tante persone in attesa.Cordiali saluti. Tiziana Dallabernardina

    RISPONDI
  • MIRELLA BETTI
    22 febbraio 2011, 15:21

    SONO LA NIPOTE DI BETTI LORENZO CAP.MAG.5°REG.to ALPINI BTC TIRANO 46° COMP.P.M.201. NATO IL 28 GENNAIO 1921 A PIAZZA BREMBANA (BG). FINO AL 1943 SI ANNO SUE NOTIZIE ,RICOVERATO IN OSPEDALE SUBISCE L’AMPUTAZIONE DI 2 DITA DI UN PIEDE NEL FEBBRAIO DEL’44.NEL 45 VENNE INVIATO AL CAMPO N.26 A NORD DI MOSCA PER L’ESECUZIONE DI LAVORI.MA POI FERMATESI IN UNA LOCALITA’ SUI CONFINI FRA POLONIA E CECOSLOVACCHIA OSPITE,CON ALTRI 3 COMPAGNI IN UNA CASA DI CONTADINI. SONO NOTIZIE CHE HO TROVATO TRA LE COSE DI MIO PAPA’ CHE HA SEMPRE SPERATO DI RIVEDERE SUO FRATELLO.

    RISPONDI
  • ADRIANO LANATA
    21 febbraio 2011, 16:46

    Buona giornata Sig. Respighi
    chiedo gentilmente a Lei se è possibile avere notizie
    di mio zio alpino ADRIANO LANATA nato a Genova e disperso in Russia
    IO PORTO IL SUO NOME.
    GRAZIE .
    CORDIALI SALUTI.
    ADRIANO LANATA
    GENOVA

    RISPONDI
  • Gabriele Brunini
    21 febbraio 2011, 12:34

    Vorrei inviare ad Antonio Respighi il mio libro “dal Serchio al Don solo andata” pubblicato nel gennaio 2010 che riporta foto, biografie e lettere degli oltre 80 soldati del Comune di Borgo a Mozzano caduti o dispersi nella tragica campagna di Russia. Erano soprattutto alpini della Cuneense, la divisione martire; come mio padre, reduce da quella ritirata con un piede congelato o mio zio Armando morto nel lager sovietico di Tambov. Chiederei allo Schermo, che ha promosso questa lodevole iniziativa, di farmi avere i contatti di Respighi per segnalargli anche possibili contatti in Bielorussia che ben conosco (fondazioni di carità e misericordia). Buon lavoro.

    RISPONDI
  • giovanni
    20 febbraio 2011, 22:38

    pensate che sia una cosa grave, se dopo aver letto questo articolo mi metto a piangere come una vite tagliata?

    RISPONDI
  • Antonio Giuntini
    20 febbraio 2011, 18:18

    intanto un grazie sentito e sincero al signor Respighi e alla redazione dello Schermo, al giornalista Nazareno Giusti, che hanno determinatamente continuato a servire la giusta informazione per dare soddisfazione ai parenti di quei poveri sfortunati soldati, che si avventurarono nel freddo russo senza ritorno. prima di lui, a Lucca va ricordato un’altro ostinato alpino, il Comm. Brancoli, che si è sempre battuto come un leone per favorire il rientro delle salme degli alpini sul fronte russo, ottenendo importanti risultati.
    Grazie ancora, per fare quello che purtroppo non riesce a fare un organismo istituzionale preposto; a Roma presso il Ministero della Difesa esiste un Commissariato Generale per le Onoranze dei Caduti in Guerra, chiamato ONORCADUTI che avrebbe esattamente il compito di fare quello che ha fatto da se il Sig Respighi… che tristezza. Per questo il nostro ringraziamento è ancor più sentito e forte.

    RISPONDI
Cerchiamo programmatori Abstraqt
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online
Programmatore Abstraqt

Twitter