Fondazione Tobino e Aml insieme per far conoscere gli artisti lucchesi

Fondazione Tobino e Aml insieme per far conoscere gli artisti lucchesi

LUCCA – Venerdì prossimo è in programma un convegno per conoscere e ascoltare le parole e le melodie di grandi artisti che hanno vissuto nella nostra terra e hanno trovato in essa fonte di ispirazione. Proseguono così le iniziative della Fondazione Mario Tobino per valorizzare il territorio attraverso la sua cultura e le illustri presenze che ha accolto. Venerdì 24 novembre nell’auditorium del Boccherini (piazza del Suffragio) si terrà il convegno “Lucca e Versilia: una viva presenza culturale”, organizzato insieme all’Associazione Musicale Lucchese Onlus.

 

“Così Tobino, per l’intensità della sua passione comunitaria, viene a suggerirci di rivolgere lo sguardo all’insieme di questo territorio e alla singolarità della sua vicenda che, tra Otto e Novecento e fino al nuovo millennio, ha assunto caratteri di particolare originalità, acquisendo uno spazio determinante nella geografia culturale d’Italia, come crocevia di intrecci e di presenze che toccano in primo luogo, la letteratura, le arti visive e la musica ma che si allargano anche ad ambiti più particolari e circoscritti”, scrive Giulio Ferroni nell’introduzione a “La sabbia e il marmo” (Donzelli Editore, Roma 2012).

 

Dopo i saluti istituzionali che inizieranno alle 10, ci saranno gli interventi di Franco Contorbia, professore ordinario di Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Genova; Giulio Ferroni, storico della letteratura; Marco Pistoia, professore associato di Storia e critica del cinema all’Università di Salerno.

 

Nel pomeriggio, alle 15,30, l’incontro “Suonare lo spazio. L’esperienza di Lucca Classica Music Festival” a cura di Simone Soldati, direttore artistico dell’Associazione Musicale Lucchese, di Lucca Classica Music Festival e direttore del Master Madamm (ISSM Boccherini) in Direzione artistica e management musicale, sarà seguito da uno spettacolo di parole, immagini e musica di straordinaria suggestione: Soldati, accompagnato dalla soprano Susanna Rigacci, eseguirà brani composti da grandi autori che hanno vissuto o soggiornato nella nostra terra.

 

Ecco il programma: “Lontana”, di Riccardo Zandonai (1883-1944), testo di Giovanni Pascoli; “Van gli effluvi” e “O falce di Luna calante”, di Francesco Paolo Tosti (1846-1916), testi di Gabriele D’Annunzio; “Calmo e molto lento” per pianoforte e “Piccolo valzer” per pianoforte, di Giacomo Puccini (1858-1924); “Canto di primavera” per pianoforte di Alfredo Catalani (1854-1893); “Ad Annie”, testo di Giosuè Carducci e “Nebbia”, testo di Giovanni Pascoli, musiche di Guido Alberto Fano (1875-1961); “L’uccellino”, testo di Giovanni Pascoli e “Sole e amore”, testo liberamente ispirato a Mattinata di Giosuè Carducci, musiche di Giacomo Puccini.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla
Lo Schermo.it pubblicita

.

Newsletter

Banner Geometra Online