Accordo tra le parti per una maggiore sicurezza nei cantieri navali

Accordo tra le parti per una maggiore sicurezza nei cantieri navali

LUCCA – Sicurezza nella cantieristica navale: accordo tra le associazioni datoriali e le organizzazioni sindacali per l’istituzione di un tavolo tecnico permanente per il coordinamento e l’avvio di iniziative e progetti per la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Associazione degli industriali della provincia di Lucca, ConfartigianatoImprese Lucca e CNA Lucca hanno firmato giovedì 16 ottobre a Palazzo Bernardini un accordo con le Organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL per la costituzione di un tavolo permanente di confronto, per il coordinamento e l’avvio di iniziative e progetti di carattere trasversali che assicurino i migliori livelli di prevenzione, sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro per tutti i lavoratori della filiera produttiva della cantieristica navale del diporto.

I soggetti firmatari dell’accordo, preso atto della peculiarità che caratterizza il settore della cantieristica navale per il contemporaneo svolgersi di lavorazioni diverse, fra loro strettamente collegate e facenti capo anche a soggetti giuridici distinti, riconoscendo l’esigenza di sviluppare azioni di prevenzione e sicurezza che garantiscano interventi mirati e adeguati alla particolarità del settore, condividono l’importanza di costituire un tavolo permanente che abbia tra i suoi compiti quello di:

– valutare i programmi di informazione, formazione ed addestramento di volta in volta proposti e, se del caso, validarli in funzione della loro idoneità a garantire, nello specifico contesto di riferimento, il miglioramento delle condizioni operative, di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro;

– individuare nuove proposte formative, sia in termini di contenuti che in termini di modalità di erogazione, nell’ottica di rendere i lavoratori operanti a qualsiasi titolo nella darsena viareggina sempre più partecipi delle problematiche della sicurezza e favorire una diffusione capillare della cultura alla sicurezza.  Particolare attenzione sarà prestata alla formazione di RLS, RSPP, preposti ed addetti del settore della nautica con riferimento ai rischi specifici; tutto ciò tenendo anche conto della presenza di lavoratori extracomunitari o comunque non di lingua italiana;

– analizzare le specifiche criticità del settore della cantieristica navale facendosene portavoce presso le rispettive associazioni di categoria che, se del caso, assumeranno le conseguenti iniziative;

– verificare le particolari condizioni della Darsena Viareggina confrontandosi con le autorità preposte e proponendo i più opportuni interventi logistici e organizzativi, anche sotto il profilo del pronto intervento;

– individuare e conseguentemente diffondere valide prassi operative nel settore di riferimento che possano costituire adeguati strumenti per contribuire a garantire elevati standard di prevenzione e sicurezza.

Nell’intento di avviare immediatamente il confronto in merito, le Parti hanno già fissato la prima riunione del tavolo per il 29 ottobre.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking